Motori | Test di F1

Raikkonen chiude bene: «Ferrari facile da guidare»

Anche Kimi è positivo alla conclusione delle prove pre-campionato: «Nessuno può dire a che punto siamo davvero, ma sento che abbiamo un buon pacchetto»

Kimi Raikkonen al volante della sua Ferrari nei test di Barcellona
Kimi Raikkonen al volante della sua Ferrari nei test di Barcellona (Ferrari)

BARCELLONA – Anche la seconda e ultima settimana di test invernali al circuit de Catalunya si è conclusa. Oggi il volante della SF71H era affidato a Kimi Raikkonen che, ripresosi dall’indisposizione dei giorni scorsi, ha inanellato 157 giri, il migliore dei quali in 1:17.221 (con pneumatici hypersoft). Nel programma della Scuderia Ferrari c’erano prove di assetto e la simulazione di una distanza di gara in diverse condizioni di gomme e carichi di benzina. Oggi è stata la giornata più calda di tutte le due settimane di test, con temperature oltre i 20 gradi e circa 37 sull’asfalto.

Pronti a cominciare
«Complessivamente – ha riassunto Kimi – sento che abbiamo un buon pacchetto. Certo il tempo a inizio test non è stato ideale, ma abbiamo concluso con un paio di giorni piuttosto buoni. La macchina trasmette un buon feeling e, anche se ci sono ancora tante cose da migliorare, si riesce a guidare abbastanza facilmente e reagisce alle diverse regolazioni. Nessuno, però, può dire dove siamo realmente, rispetto agli avversari. Ne sapremo di più fra un paio di settimane a Melbourne e, più in generale, dopo le prime gare della stagione. Mi piace correre e non vedo l’ora di iniziare». Nelle due sessioni di test, i piloti della Scuderia Ferrari hanno percorso rispettivamente 286 giri (Kimi) e 643 (Sebastian), per un totale di 929 pari a 4324 km.