MotoGP | Test MotoGP

Ducati convince... e Lorenzo è il migliore dei suoi

Stavolta Por Fuera è il più veloce del plotone della Rossa di Borgo Panigale, mentre Andrea Dovizioso si concentra sullo sviluppo. Bene anche il satellite Miller

Jorge Lorenzo in azione sulla sua Ducati nei test di Sepang
Jorge Lorenzo in azione sulla sua Ducati nei test di Sepang (moto)

SEPANG – Anche oggi i piloti della MotoGP sono scesi in pista solo nella tarda mattinata a causa dell’asfalto ancora parzialmente bagnato dopo la pioggia caduta nella notte. I due piloti ufficiali della Ducati hanno proseguito il loro programma di lavoro concentrandosi soprattutto sulla nuova Desmosedici GP 2018 e Jorge Lorenzo ha chiuso la giornata in quarta posizione, con il crono di 1:59.498, mentre Andrea Dovizioso si è classificato all’ottavo posto in 1:59.732. «Anche oggi siamo stati competitivi e sono molto contento – spiega Por Fuera – Abbiamo sistemato alcuni dettagli, provato alcuni nuovi particolari e nuove messe a punto e alla fine abbiamo migliorato sia il tempo sul giro che il passo. Credo inoltre che abbiamo ancora un buon margine di miglioramento e, quando avremo capito meglio alcune cose, penso che riusciremo ad esprimere tutto il potenziale della nuova Desmosedici GP, che è molto alto». Gli fa eco il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso: «Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto oggi e delle sensazioni che ho avuto sulla nuova moto, anche se nel pomeriggio purtroppo non siamo riusciti a completare tutte le prove che avevamo programmato. Anche lo scorso anno avevamo dimostrato di essere molto competitivi qui a Sepang, per cui adesso dobbiamo capire meglio il margine di miglioramento che abbiamo con la moto 2018, e sarà importante verificarne gli aspetti positivi anche sulle prossime piste e in condizioni differenti».

Bene anche i satellite
Dopo l’entusiasmante esordio nei primi test ufficiali della stagione 2018 di MotoGP (Danilo Petrucci 4° e Jack Miller 5°), la seconda giornata di attività sul circuito di Sepang si chiude con convincenti conferme anche per il team satellite Pramac. Jack si conferma velocissimo ed il feeling con la sua Ducati Desmosedici GP 2017 cresce giro dopo giro. Dopo aver lavorato sull'assetto al mattino rimanendo a lungo nelle prime cinque posizioni, nel time attack del pomeriggio il pilota australiano ha migliorato di oltre 6 decimi il tempo ottenuto nel primo giorno di test chiudendo in quinta posizione ad un decimo dal miglior tempo di Maverick Vinales: «Sono davvero molto soddisfatto. E devo dire di essere felice più per le sensazioni che mi sta dando la moto piuttosto che per i tempi che sono comunque molto positivi. Abbiamo iniziato a lavorare sull'assetto e questo significa che abbiamo ancora margine. Ma dobbiamo fare un passo alla volta. L’obiettivo è quello di crescere giorno dopo giorno senza pensare troppo ai tempi». Petrux ha trascorso la mattina dedicandosi con gli ingegneri Ducati ad alcuni test specifici sul suo assetto di guida utilizzando la Desmosedici GP 2017. Nel pomeriggio il pilota di Terni è salito sulla 2018 ed ha girato con ritmo interessante. A fine sessione il primo vero time attack con la nuova moto ed il tempo di 1:59.747 che gli permette di stare agevolmente nella top 10, con il nono tempo finale: «Le sensazioni sono molto positive. Il feeling con la nuova moto cresce giorno dopo giorno. Oggi abbiamo fatto con Ducati un lavoro molto importante che potrà servirmi durante la stagione. Poi nel pomeriggio ho provato il primo time attack vero con la 2018. Devo prendere ancora un po’ di confidenza per riuscire ad abbassare ulteriormente il tempo. Ci proveremo sicuramente domani».