Motori | Moto2

Il giovane pilota chiede 200 mila euro ai suoi tifosi

Per continuare la sua promettente carriera nella classe di mezzo, Dominique Aegerter lancia una raccolta fondi online, con l'obiettivo di racimolare il budget

Dominique Aegerter
Dominique Aegerter (Kiefer)

ROMA – Gli ultimi mesi sono stati durissimi per il talentuoso ed esperto pilota di Moto2 Dominique Aegerter. Ad ottobre la morte inaspettata del team manager Stefan Kiefer; poi, poco dopo, le trattative per la vendita della squadra saltate all'ultimo momento. A quel punto, solo qualche settimana fa, il progetto 2018 e quindi la carriera stessa del 27enne svizzero sembravano destinati a chiudersi bruscamente. Per fortuna, con l'aiuto di sponsor, finanziatori e del costruttore austriaco Ktm, è stata garantita la sopravvivenza del team Kiefer, pur ridotto ad una sola moto per lo stesso Aegerter.

Servono soldi
Tuttavia, per concorrere al vertice nella competitiva classe di mezzo, che l'elvetico ha dimostrato di meritarsi a suon di risultati (già sette podi in carriera), non basta una formazione: servono investimenti costanti in tecnica, protezioni, ricambi, materiale, logistica, trasporti, prove in galleria del vento e in pista, allenamenti fisici e mentali. Tutte risorse costose ma indispensabili per presentarsi al via in forma e preparato al meglio possibile. L'entourage di Dominique Aegerter ha quantificato il budget necessario per la stagione in circa 185 mila euro (200 mila franchi svizzeri) e, per raccoglierli, ha lanciato un'iniziativa senza precedenti: una colletta online, il cosiddetto crowdfunding.

Premi in palio
Attraverso la piattaforma di raccolta fondi «I believe in you», i suoi tifosi potranno donare la cifra che vorranno al pilota, in cambio di premi esclusivi, come una cena con lo stesso Domi, un casco, una tuta o perfino la macchina personale di Aegerter. «La Svizzera vanta una tradizione incredibile nel motociclismo – commenta il promettente talento – e, con l'aiuto degli appassionati miei connazionali, io intendo proseguire questa tradizione. Sono pronto a dare il massimo. Il sostegno dei miei tifosi significa molto per me e mi motiva ancora di più a crescere». Il progetto è stato lanciato oggi e durerà per i prossimi 50 giorni.