Motori | Superbike

Il nuovo talento italiano della Sbk ha solo 17 anni!

A fianco del decano Roberto Rolfo, il team Grillini punta su un giovanissimo esordiente romano: Gabriele Ruiu. Che dovrà attendere di diventare maggiorenne per poter debuttare sulla Suzuki

Gabriele Ruiu in sella alla Suzuki Gsx-R1000
Gabriele Ruiu in sella alla Suzuki Gsx-R1000 (Grillini)

ROMA – Ha solo diciassette anni ma è considerato un grande talento del motociclismo italiano. Stiamo parlando di Gabriele Ruiu, il giovane pilota romano che dalla gara di Donington, a maggio 2018, salirà in sulla Suzuki Gsx-R1000 del team Grillini quale pilota ufficiale della stagione. «Ho incontrato Gabriele poco tempo fa – dice il team manager Andrea Grillini – È giovanissimo e, oltre a un grande talento, ha tantissima voglia di fare. Sarà per lui un’esperienza straordinaria e tutto il team lavorerà per farlo arrivare alla sua prima gara nel Mondiale Superbike nelle condizioni migliori. Gabriele ha già corso con una Suzuki Gsx-R1000 nel campionato Stock e in Sbk nel campionato italiano con ottimi risultati e questo lo aiuterà a prendere confidenza con la nostra moto. Le regole non gli permettono di prendere parte da subito al campionato, ma si allenerà e seguirà il team nelle prime cinque gare per poi debuttare sulla pista di Donington».

Orgoglio e soddisfazione
«Ringrazio il team manager Andrea Grillini per aver riposto molta fiducia nelle mie qualità – replica Gabriele Ruiu – È una grande opportunità e un’importante responsabilità partecipare al Mondiale Sbk, quindi devo preparare la stagione con il massimo impegno e determinazione per non deludere». In questi giorni il team sta ultimando la trattativa con il pilota che affiancherà Roberto Rolfo in griglia di partenza dalla prima gara in Australia. A breve è attesa l'ufficializzazione del nome da parte della squadra.