Formula E | ePrix di Hong Kong

Il primo weekend di Formula E si chiude con una vittoria a tavolino

Colpi di scena a non finire nell'esordio stagionale: in gara-1 vince Bird, leader della classifica; in gara-2 Abt, poi squalificato a vantaggio di Rosenqvist, che porta Mahindra in testa tra i costruttori

Felix Rosenqvist al volante della Mahindra a Hong Kong
Felix Rosenqvist al volante della Mahindra a Hong Kong (Formula E)

HONG KONG – Inizia nel migliore dei modi il campionato di Formula E per Mahindra. Infatti dopo le prime due gare disputate sabato e domenica sul circuito cittadino di Hong Kong, la squadra indiana si è subito installata alla testa della classifica costruttori. Merito del terzo posto conquistato sabato da Nick Heidfeld, ma soprattutto della vittoria rocambolesca ottenuta da Felix Rosenqvist domenica. Il pilota svedese partiva dalla pole position e sembrava avviato a condurre la corsa senza problemi, invece alla prima curva è finito in testacoda. È riuscito a ripartire ed è stato protagonista di una furiosa rimonta che lo ha portato a stabilire il giro più veloce e a tagliare il traguardo in seconda posizione. La squalifica per irregolarità tecnica di Daniel Abt, avvenuta nel dopo corsa, ha consegnato il successo a Rosenqvist.

Hat trick
Una vittoria arrivata a tavolino che nulla toglie alla grande prestazione della Mahindra, prima squadra nella storia della Formula E ad ottenere pole position, giro più veloce e vittoria nella stessa gara. Le monoposto M4Electro si sono rivelate molto competitive durante tutto il weekend e questo fa ben sperare per il prosieguo della stagione. In classifica piloti, Felix Rosenqvist è terzo, a sei punti dalla leadership di Sam Bird (forte di una vittoria in gara-1 e di un quinto posto in gara-2 al volante della sua Ds Virgin), mentre Heidfeld è quinto. Il prossimo appuntamento con la Formula E sarà il 13 gennaio in Marocco, a Marrakesh.