Motori | MotoGP

Espargaro continua il recupero dalla frattura alla mano

Il pilota spagnolo è stato operato dopo la caduta in Australia ed è sceso in pista con tanto di placca metallica e viti nelle ossa. Saltati i test di Jerez, ora salirà sulla Aprilia 2018 a gennaio a Sepang

Aleix Espargaro esce dai box in sella alla sua Aprilia
Aleix Espargaro esce dai box in sella alla sua Aprilia (Aprilia)

ROMA – Aleix Espargaró sta continuando il suo recupero dall'infortunio alla mano sinistra (frattura del quarto metacarpo e del mignolo) occorsogli dopo una scivolata nella gara di Phillip Island. Sottoposto ad operazione chirurgica, con l'inserimento di una placca metallica e viti, Aleix è tornato in pista per l'ultima tappa stagionale di Valencia e per i successivi test sul circuito spagnolo. Proprio in seguito all'affaticamento durante il lungo weekend del Ricardo Tormo, Espargaró ha saltato in via cautelare i tre giorni di test a Jerez che hanno, di fatto, chiuso la stagione 2017 dell'Aprilia.

Riabilitazione
«La mano infortunata sta recuperando bene – spiega il pilota spagnolo – Il weekend di Valencia è stato impegnativo, abbiamo avuto anche due giorni di test piuttosto importanti subito dopo la gara. Al momento mi sto allenando solo con la bici da strada ma l'idea è di iniziare con un po' di offroad alla fine dell'anno. In quel momento potremo testare le reali condizioni della mano. Voglio farmi trovare nelle migliori condizioni fisiche dopo la pausa, non vedo l'ora di tornare in sella alla RS-GP nei test di Sepang». Il programma di allenamento di Aleix prevede un graduale aumento delle sollecitazioni alla mano infortunata nel corso del mese di dicembre, con l'obiettivo di raggiungere una buona condizione fisica in vista dei primi test 2018 in programma dal 28 al 30 di gennaio a Sepang. Prove nelle quali salirà in sella alla nuova Aprilia RS-GP, evoluzione di un progetto che nel corso del suo secondo anno di attività ha messo in mostra una crescita costante e promettente.