Formula 1

Per Briatore la Ferrari ha sbagliato piloti: «Chi doveva prendere»

L'ex team principal pluri-iridato di Benetton e Renault continua a dare consigli alla Rossa: «Con Kimi Raikkonen il Mondiale costruttori non si vince. Ci voleva Max Verstappen»

L'ex team principal Flavio Briatore con l'ex patron della F1 Bernie Ecclestone
L'ex team principal Flavio Briatore con l'ex patron della F1 Bernie Ecclestone (ANSA)

ROMA – Ferrari, prendi Max Verstappen. «È l'unico pilota vero che la gente vuol vedere. È un gladiatore, ma fanno di tutto per penalizzarlo ad ogni gara». Il consiglio arriva da Flavio Briatore, ex team principal della Benetton e della Renault pluri-iridate in Formula 1, intervenuto alla trasmissione radiofonica La Politica nel pallone, su Gr Parlamento. Commentando il successo di Sebastian Vettel nel Gran Premio del Brasile, ecco cosa ha detto il manager piemontese: «Una grande vittoria con Lewis Hamilton che partiva per ultimo: quando si è campioni del mondo, non si è concentrati come prima... Siamo contenti per la Ferrari, che ha vinto e finisce in bellezza, ma mancava l'attore protagonista».

Cambiare il secondo
Ripercorrendo la storia di questo Mondiale, Briatore ha aggiunto: «C'è stato un momento in cui la Ferrari poteva dare una botta al sistema Mercedes e non l'ha fatto. È stato il Gran Premio di Singapore, in cui i due piloti si sono buttati fuori. Prima di partire, bisognava dire a Vettel di far passare Verstappen, con Kimi Raikkonen che lo copriva. I piloti dovevano essere gestiti meglio, anche perché cose del genere influiscono su tutto il team». Suggerimenti alla scuderia di Maranello per la prossima stagione: «Non so chi piaccia a Sergio Marchionne, lui è imprevedibile e vuole vincere. Servono due piloti che vogliono vincere, e non ci sono, Maurizio Arrivabene è bravo ma con Raikkonen non puoi vincere il titolo costruttori. Verstappen alla Ferrari? Lo prenderei a occhi chiusi». Infine una considerazione su Hamilton: «Quest'anno ha fatto molto bene, era piuù motivato in pista che in discoteca. Lui in Ferrari? Non credo, non può coesistere con Vettel. Fernando Alonso? È ancora il più bravo. Con lui e Vettel la Ferrari avrebbe vinto il Mondiale costruttori al cento per cento».

(Fonte: Askanews)