MotoGP | Gran Premio del Giappone

Che bella la Aprilia sul bagnato: inizio top a Motegi

Aleix Espargaró conquista una seconda e una terza posizione nelle due sessioni di prove libere sotto l'acqua: comincia alla grande il fine settimana nipponico del pilota spagnolo e della RS-GP. «Se non fosse stato per un errore all'ultimo settore, potevo puntare anche al primo posto», azzarda lui

Aleix Espargaro in sella alla sua Aprilia sulla pista bagnata di Motegi
Aleix Espargaro in sella alla sua Aprilia sulla pista bagnata di Motegi (Aprilia)

MOTEGI – La prima giornata di prove a Motegi consegna ad Aleix Espargaró e alla sua Aprilia ruoli da protagonisti. Subito a suo agio sulla pista giapponese, bagnata da una pioggia mai pesante ma sempre presente, Espargaró è stato velocissimo sin dalla prima sessione. Ben assecondato dalle doti telaistiche della sua Aprilia, Aleix ha chiuso la prima sessione mattutina al secondo posto in 1:56.293 a 875 millesimi dal leader Marquez. Per lui una intera sessione corsa con le stese coperture, alla ricerca non solo della prestazione cronometrica ma anche del giusto assetto in ottica gara, obiettivo che ha spinto Espargaró a disputare gran parte del secondo turno pomeridiano con le stesse coperture usate al mattino. Nelle seconde libere, che ha chiuso con un brillante al terzo posto, Espargaró si è ancora migliorato, sia nel tempo (1:55.061) sia nel distacco dal primo, stavolta contenuto in soli 184 millesimi. È questo il miglior avvio di weekend per la giovane RS-GP e per il suo pilota e arriva, non a caso, dopo alcune gare che hanno evidenziato il livello di competitività della moto italiana. «Sono molto contento – racconta lo spagnolo – Ogni volta che troviamo buone condizioni di aderenza, anche sul bagnato, riusciamo ad essere subito veloci. Mi sono divertito oggi, nella parte finale della seconda sessione ho spinto davvero al limite ma quando hai fiducia riesci a farlo senza correre troppi rischi. Un errore nell'ultimo settore mi ha impedito di puntare magari alla prima posizione, in ogni caso sono soddisfatto del feeling e credo che in questo weekend potremo toglierci delle soddisfazioni».

Lowes in ritardo
Dall’altro lato box dell’Aprilia, anche Sam Lowes ha trovato un buon feeling tra moto e condizioni pista e, certo di potersi migliorare nei prossimi turni, ha preferito lavorare molto sull’assetto evitando rischi inutili e chiudendo al 19° posto nella classifica combinata dei due turni. «La mia prima giornata su questo circuito con la MotoGP non è andata male – aggiunge l'inglese – Sono a mio agio con la RS-GP sul bagnato ma ho preferito non correre rischi per mantenere questo buon feeling. Domani le condizioni dovrebbero essere leggermente migliori e potrò spingere con maggiore decisione, abbiamo sicuramente il potenziale per avvicinarci alla top 10».

Espargaro nel box della Aprilia in Giappone
Espargaro nel box della Aprilia in Giappone (Aprilia)