MotoGP | Gran Premio di San Marino

Solo sua maestà Marquez riesce a battere un super Petrucci

Il sorpasso decisivo all'ultimo giro: Marc infila Danilo, che fino a quel momento aveva comandato la gara rimontando dall'ottava piazza di partenza, da vero specialista della pioggia qual è. Sul podio anche Dovizioso, che resta in testa al Mondiale ma a pari punti con lo spagnolo della Honda

Marc Marquez in sella alla sua Honda sulla pista bagnata di Misano
Marc Marquez in sella alla sua Honda sulla pista bagnata di Misano (Agenzia Bonora/Diario Motori)

MISANO ADRIATICO – Ha dovuto sudare fino all'ultimo giro Marc Marquez per cogliere la vittoria nel Gran Premio di San Marino. Merito di Danilo Petrucci, confermatosi re della pioggia, tanto da riuscire a rimontare dall'ottava posizione in griglia di partenza al gruppo di testa. Il comando se lo è preso al settimo giro, quando è caduto Jorge Lorenzo, che aveva condotto la corsa fino a quel momento, grazie ad un'eccellente partenza. Petrux ha tenuto in mano le redini della gara con autorevolezza, ma proprio all'ultimo passaggio Marquez è riuscito ad infilarlo in fondo al rettilineo e si è involato verso il successo (e il comando della classifica mondiale a pari punti con Andrea Dovizioso, a quota 199).

Due Ducati sul podio
Il ternano del team Pramac si deve dunque accontentare del secondo gradino davanti all'altra Ducati dell'ufficiale Dovizioso. Maverick Vinales resta invece ai piedi del podio, mettendosi alle spalle la terza Desmosedici del collaudatore Michele Pirro. Completano le prime dieci posizioni Jack Miller, Scott Redding, Alex Rins, Jonas Folger e Bradley Smith. Ha invece dovuto tagliare il traguardo a piedi, accompagnando la sua moto a spinta, Johann Zarco, che si è classificato in quindicesima piazza.