MotoGP | Gran Premio della Repubblica Ceca

La versione di Marquez: «L'unico errore? La scelta delle gomme»

Lo spagnolo vincitore a Brno: «Sono entrato con la hard, poi ho voluto la soft sbagliando». Pedrosa: «Marc ha montato la gomma da bagnato morbida già sapendo che avrebbe cambiato subito».

MotoGp, a Brno Marquez vince su Pedrosa
MotoGp, a Brno Marquez vince su Pedrosa (ANSA)

BRNO - Marc Marquez si gode la terza vittoria stagionale del Motomondiale. Frutto prima di una scelta sbagliata nelle gomme e poi giusta di anticipare tutti al cambio moto. «Onestamente ieri mattina con la posteriore dura non mi sentivo bene per qualche motivo - ha detto all'arrivo lo spagnolo - Ho perso tutta la fiducia e quando sono uscito dai box verso la griglia c'era qualcosa di strano con la hard e ho detto montiamo la soft. Poi all'inizio della gara mi sono reso conto che era la scelta sbagliata. Faceva troppo spinning fin dall'inizio. Quando ho visto che stava asciugando era il mio momento. Ho capito che bisognava attaccare. Sono rientrato molto in anticipo perché era ancora bagnato. Ho rischiato di cadere diverse volte. Sono rimasto sulla moto e poi ho cominciato a spingere il ritmo. Quando ho visto che ero primo con 22 punti di vantaggio è stata tutta un'altra gara. Ho cercato di controllare il vantaggio. Sarei potuto andare più forte ma non ce n'era bisogno perché queste gare sono difficili ma siamo tutti li. Questo campionato sarà lungo e difficile. Ci prendiamo questi 25 punti molto importanti».

Pedrosa: «Sono rientrato troppo tardi»
Queste le parole di Dani Pedrosa: «Per lottare per la vittoria il momento giusto era quello di Marc perché lì ha guadagnato tanto. Ma era rischioso. Purtroppo non sono entrato e ho aspettato un giro di troppo. Sono contento del risultato, e sappiamo che in queste condizioni Marc è molto forte. Io di solito ho difficoltà in queste condizioni. Ho aspettato la tabella perché loro possono vedere i tempi, ma il feeling del pilota è molto importante. Oggi era tutto il giorno che alternava pioggia e sole, ma non sapevo se sarebbe venuto a piovere ancora. Sono contento, ho fatto il giro veloce e la qualifica è andata bene. Sicuramente avevamo un buon passo per la gara su asciutto, dobbiamo lavorare in condizioni miste. Le prove fatte qui a luglio sono andate bene e speriamo di mantenere le performance più avanti. Non ho visto entrare Marc ma sapevo che lui va molto forte con le slick fredde. Io l’ho passato quando era con le rain e non sapevo quando sarebbe rientrato. Lui ha montato la gomma da bagnato morbida già sapendo che avrebbe cambiato subito, ma la scelta giusta la sai solo dopo».