Formula 2 | Silverstone

Leclerc, un piazzamento che aumenta il vantaggio in classifica

Il monegasco della Ferrari Driver Academy conquista la quinta posizione in gara-2, ma si tratta di un risultato che gli permette di allungare a 67 punti di margine sul primo degli inseguitori in classifica generale. Il suo compagno di squadra Antonio Fuoco chiude invece un weekend negativo

Charles Leclerc al volante della monoposto del team Prema a Silverstone
Charles Leclerc al volante della monoposto del team Prema a Silverstone (F2/Latphoto)

SILVERSTONE – Si è concluso con un utile piazzamento a punti il fine settimana inglese del team Prema nel campionato di Formula 2. Sull’ex aeroporto di Silverstone, Charles Leclerc ha chiuso la gara sprint domenicale al quinto posto, al termine di un duello durato per buona parte dei 21 giri in programma e decisosi all’ultima curva dopo una situazione di safety car. Tagliato il traguardo al sesto posto, il pilota monegasco della Ferrari Driver Academy ha completato la top 5 dopo aver anche segnato il giro più veloce della corsa. Leclerc ha ulteriormente aumentato il suo vantaggio al vertice della graduatoria piloti portandosi a ben 67 punti dal principale inseguitore. «La gara è stata ottima fino all’ultimo giro – racconta Leclerc – Peccato per il sorpasso subito da Canamasas ma, fino a quel punto, era andato tutto benissimo. Forse abbiamo sfruttato un po’ troppo le gomme nella prima parte di corsa per recuperare una partenza difficile, ma il passo era fantastico e sicuramente ci incoraggia per Budapest. La safety car ci ha un po’ precluso la chance di chiudere a podio perché abbiamo avuto un giro in cui le gomme si sono raffreddate prima di tornare a spingere. Siamo comunque già concentrati sull’appuntamento all’Hungaroring».

Fuoco da dimenticare
Dopo le difficoltà di inizio weekend, l’altro debuttante di casa Ferrari Driver Academy, Antonio Fuoco, ha trovato maggior feeling con la sua vettura. Partito dal fondo senza grosse aspettative di rimonta, ha migliorato la sua posizione di partenza terminando tredicesimo. «Credo sia stato il weekend peggiore dall’inizio della stagione, e abbiamo fatto veramente tanta fatica fin dalle prove libere – dichiara il giovane talento cosentino – Oggi in gara-2 la situazione sembrava un po’ migliorata ma, alla fine, recuperare da dietro era quasi impossibile dato che quando tutti hanno l'ala posteriore mobile si fa fatica a sorpassare. Sono riuscito a guadagnare quattro posizioni nella ripartenza dalla safety car, ma quello che abbiamo chiuso non è stato un fine settimana positivo». Grazie ai risultati del weekend, comunque, il team Prema ha agguantato una leadership solitaria anche nella graduatoria a squadre.