Formula 2 | Silverstone

I baby ferraristi Leclerc e Fuoco nella fase decisiva dell'anno

La serie cadetta della Formula 1 entra nel clou questo weekend con l'appuntamento di Silverstone. I due giovani allievi della Ferrari Driver Academy vogliono ripetere gli ottimi risultati della scorsa tappa in Austria. E se Charles resta il favorito, il nostro Antonio sta prendendo il ritmo

Charles Leclerc seduto ai lati della pista di Silverstone
Charles Leclerc seduto ai lati della pista di Silverstone (F2/Latphoto)

SILVERSTONE – Il campionato di Formula 2 entrerà nella sua fase decisiva questo weekend a Silverstone, e sul tracciato dell’ex base aerea del Northamptonshire, il team Prema sarà al via con l’obiettivo di continuare a percorrere la strada che l’ha portato a terminare il weekend al Red Bull Ring con in tasca la leadership sia nella graduatoria piloti, sia in quella a squadre. Dopo aver segnato la sua quinta pole e la sua quarta vittoria in cinque appuntamenti, Charles Leclerc vuole lasciare il segno nell’impegnativo mese di luglio della Formula 2, che vede la serie protagonista di tre appuntamenti in quattro settimane. Per il diciannovenne monegasco, autore di un doppio podio nel Regno Unito lo scorso anno, l’occasione è importante.

Fuoco in crescita
E sarà un’occasione importante anche per Antonio Fuoco. Supportato, come il compagno di colori, dalla Ferrari Driver Academy, il pilota calabrese ha trovato un ottimo ritmo in Austria, centrando il suo primo podio nella categoria e marcando punti importanti in entrambe le manche. Considerando che il rapporto col tracciato britannico è buono sia per Fuoco, vincente in Formula 3 e GP3, sia per il team che a Silverstone non è mai mancato sul gradino più alto del podio, ci sono tutte le premesse per un ottimo fine settimana. «Siamo felici di aver visto, nel round precedente al Red Bull Ring, entrambe le nostre vetture al vertice della classifica – dichiara il team manager René Rosin – Antonio in Austria ha disputato un ottimo weekend e sono sicuro che presto scalerà la classifica piloti, mentre Charles, a dispetto della sfortuna patita in gara-2, ha ulteriormente incrementato il proprio vantaggio portandolo a quasi 50 punti. Silverstone è una pista che ci ha sempre visto fare bene in ogni categoria, e ci schieriamo al via fiduciosi di poter continuare, anche nella seconda parte di stagione la nostra striscia positiva di risultati».