Dal primo posto all'infortunio: gara maledetta per il ducatista Chaz Davies

La gara-1 della tappa di casa della Superbike finisce malissimo per la Ducati. Il gallese, che era al comando, viene colpito per sfortuna dalla Kawasaki di Jonathan Rea e si rompe la vertebra: non correrà la seconda manche. Anche Marco Melandri scivola mentre era in lotta per il podio

La Ducati di Chaz Davies in lotta per la vittoria con la Kawasaki di Jonathan Rea
La Ducati di Chaz Davies in lotta per la vittoria con la Kawasaki di Jonathan Rea (Agenzia Bonora/Diario Motori)

MISANO ADRIATICO – Gara-1 del campionato mondiale Superbike a Misano Adriatico non ha dato i risultati sperati per il team Ducati. Dopo una lunga ed entusiasmante lotta per la vittoria, sia Marco Melandri che Davies sono scivolati all’ultimo giro, l’italiano alla curva 4 ed il gallese alla 14. Macio ha poi ripreso la corsa chiudendo al quindicesimo posto. «Questa mattina avevo ottime sensazioni, ma le condizioni del tracciato sono cambiate con il caldo e non avevo la stessa fiducia in gara – spiega il ravennate – Quando Rea mi ha passato sul finale, abbiamo perso mezzo secondo. All’ultimo giro volevo stare incollato ai primi perché mi aspettavo che la lotta tra Rea e Davies avrebbe potuto creare un’opportunità, ma appena ho mollato i freni alla 4 ho perso l’anteriore. Purtroppo, abbiamo faticato con l’aderenza dall’inizio. Col senno di poi sarebbe stato meglio non forzare, ma il bilancio resta positivo perché negli ultimi due round avevo faticato molto mentre le prestazioni su questa pista mi danno fiducia per il futuro».

Chaz ko
Davies, colpito in maniera completamente fortuita dalla Kawasaki di Jonathan Rea che era immediatamente alle sue spalle, si è rialzato senza però riuscire a terminare la gara ed è invece stato portato al centro medico in circuito dove gli è stato riscontrato un trauma toracico chiuso. Il gallese è poi stato trasportato in ambulanza a Rimini per effettuare una Tac, che ha evidenziato la frattura del processo trasverso della vertebra L3. Dai controlli è emersa anche una contusione al pollice sinistro. Davies non prenderà dunque parte a gara-2 ed osserverà un periodo di riposo per poi essere esaminato nuovamente dai medici prima del round di Laguna Seca. «Il finale della gara di oggi lascia davvero l’amaro in bocca – si rammarica il responsabile del progetto Superbike della Rossa di Borgo Panigale, Ernesto Marinelli – Sia Chaz che Marco avevano condotto una corsa esemplare, dimostrando di poter vincere, ma entrambi sono scivolati proprio all’ultimo giro. Marco avrà comunque l’opportunità di rifarsi, mentre nel caso di Chaz c’è grande rammarico per le sue condizioni fisiche. Ora lo attende un periodo di riposo, ma la sua tempra è forte e siamo sicuri che lo affronterà con la stessa grinta che ci mette in gara». Il team Ducati tornerà in azione a partire delle 9:30 di domenica per la consueta sessione di warm up in vista di gara-2 (partenza fissata alle ore 13 locali).

La partenza di gara-1 del Mondiale Superbike a Misano
La partenza di gara-1 del Mondiale Superbike a Misano (Agenzia Bonora/Diario Motori)