27 giugno 2017
Aggiornato 21:00
Inizio promettente del weekend di gara per la Rossa

La Ducati è già sul podio dell'appuntamento di casa

Nelle prove libere della Superbike sul circuito di Misano, Marco Melandri fa segnare il terzo tempo, subito davanti al suo compagno di squadra Chaz Davies: «Mi sento fiducioso, chiudere la prima giornata nelle prime posizioni è sempre positivo», dichiara soddisfatto il ravennate

Marco Melandri in azione sulla sua Ducati nelle prove libere a Misano
Marco Melandri in azione sulla sua Ducati nelle prove libere a Misano (Agenzia Bonora/Diario Motori)

MISANO ADRIATICO – Il campionato mondiale Superbike ha riaperto i battenti a Misano Adriatico, teatro del settimo round del 2017 e secondo appuntamento di casa per il team Ducati dopo Imola. Sulla scorta delle indicazioni raccolte durante i test condotti sul circuito della riviera romagnola ad inizio mese, Marco Melandri e Chaz Davies hanno siglato rispettivamente il terzo e quarto tempo al termine delle prove del venerdì. Terzo e quarto già al mattino, l'italiano ed il gallese hanno lottato stabilmente ai piani alti della classifica senza però riuscire a migliorare i propri riferimenti in condizioni progressivamente più calde nel pomeriggio, chiudendo a 250 e 349 millesimi dalla vetta. Entrambi i piloti hanno così guadagnato l’accesso diretto alla Superpole 2.

Il parere dei piloti
«Mi sento fiducioso, chiudere il primo giorno sul podio virtuale è sempre positivo, soprattutto quando si corre in casa – commenta Macio – La squadra ha fatto davvero un ottimo lavoro dopo i test, analizzando i dati e deliberando un assetto che si è rivelato azzeccato. Dopo due round difficili, sembra che siamo finalmente riusciti a metterci alle spalle i problemi. Ora cercheremo di migliorare ancora, in particolare nel primo settore del tracciato, ma voglio concentrarmi soprattutto sul passo di gara prima ancora che sul giro singolo, perché in queste condizioni sarà fondamentale essere costanti. Credo che, se riusciremo a sfruttare il nostro potenziale, potremo fare una buona gara dall’inizio alla fine». Gli fa eco il suo compagno di squadra: «È stata una giornata un po’ più difficile di quanto ci aspettassimo. Non mi sento ancora totalmente a mio agio sulla moto, dobbiamo lavorare sull'assetto. Nei test di due settimane fa eravamo stati più competitivi, ma le condizioni meteo oggi erano diverse, più calde e più umide, ed i tempi sul giro ne hanno risentito. In particolare, mi manca un po’ di fiducia con la gomma anteriore, siamo un po’ al limite per quanto riguarda l’aderenza. Anche dal punto di vista dell’elettronica dobbiamo fare qualche aggiustamento. Abbiamo fatto un’analisi molto approfondita dei dati, stiamo lavorando per migliorare e sono fiducioso che riusciremo ad esprimere il nostro potenziale domani». Il team Ducati tornerà in azione a partire delle 8:45 di sabato per la terza ed ultima sessione di prove libere in vista di Superpole e gara-1 (partenza fissata alle ore 13 locali).

Chaz Davies in pista sul circuito di casa della Rossa
Chaz Davies in pista sul circuito di casa della Rossa (Agenzia Bonora/Diario Motori)