28 giugno 2017
Aggiornato 16:00
Terzo modello della Sport Series

McLaren 570S Spider, una cabriolet senza compromessi

Tutte le caratteristiche dinamiche, le alte prestazioni e la raffinatezza della coupé con l’euforia della guida all’aria aperta. Anteprima mondiale al Goodwood Festival of speed a fine giugno. Tetto rigido retrattile che utilizza la tecnologia adottata per la McLaren 650S e 675LT

La McLaren 570S-Spider
La McLaren 570S-Spider (McLaren)

ROMA – La nuova McLaren 570S unisce l’eccezionale dinamismo e ricercatezza della 570S coupé con l’euforia della guida all’aria aperta. Assemblata a mano a Woking, Inghilterra, la 570S spider è la McLaren spider più accessibile ad oggi e offre per la prima volta nel segmento delle vetture di lusso sportive cabriolet attributi da supercar come il telaio in carbonio, il motore centrale posteriore e prestazioni estreme. La due posti, a trazione posteriore 570S spider è il terzo modello nella gamma Sports Series e si affianca alla coupé e alla Gt. Rispetto alla versione coupé, la 570S spider aggiunge un hardtop a scomparsa integrato che, abbassato, offre un'esperienza di guida ancor più coinvolgente ed esaltante. Realizzato in due pezzi il tetto è stato progettato utilizzando la tecnologia già implementata nei modelli spider della McLaren 650S e 675LT, è costituto da pannelli ultra leggeri in composito e disegna un profilo deciso e raffinato sia quando chiuso che quando aperto. In termini di prestazioni non vi sono compromessi rispetto alla 570S coupé, la nuova spider al volante genera le stesse sensazioni di nella dinamica di guida, accelerazione e comportamento generale. Il telaio in fibra di carbonio MonoCell II, cuore di tutte le vetture della serie Sport, mantiene inalterate tutte le sue caratteristiche di resistenza o rigidità in questa convertibile, né richiede nessun intervento strutturale ulteriore. Ciò ha permesso agli ingegneri McLaren di progettare e sviluppare la 570S spider senza la preoccupazione di dover adattare ulteriori strutture in acciaio o alluminio. Azionato elettricamente con un semplice interruttore dal posto del conducente, il tetto si piega senza sforzo per essere stivato sotto il tonneau splendidamente lavorato che si alza automaticamente per alloggiare i pannelli abbassati e ritorna alla sua posizione di chiusura accompagnato da una tecnologia soft-close. Il tetto viene aperto o chiuso in soli 15 secondi, a velocità massime del veicoli di 40 km/h. Un deflettore del vento smaltato può essere elettricamente alzato o abbassato, cosi da aumentare la versatilità sia con il tetto aperto o chiuso. Il deflettore riduce l’intrusione del vento quanto il tetto è abbassato e può essere abbassato per permettere di sentire meglio il suono del motore e permettere all’aria fresca di entrare quando il tetto è chiuso. I proprietari che desiderano godere maggiormente del distintivo suono dello scarico della nuova spider possono includere un optional per lo sport system che dispone dell’Esg per incanalare il sono dello scarico verso la cabina, tramite l’area che si trova sotto il tonneau. Il tetto rigido retrattile è stato progettato per sopportare le più avverse condizioni climatiche e risulta assolutamente più resistente alle intemperie e al degrado del colore rispetto al tessuto, comunque grazie al meccanismo di azionamento aggiunge solo 46 kg al peso dello spider; Questa è l'unica variazione di peso tra la nuova cabriolet e la 570S coupé.

Prestazioni da supercar
Combinando la costruzione leggera in fibra di carbonio e l’incredibile propulsore McLaren V8 da 3.8 litri turbocompresso, fa si che la 570S spider è più potente e più leggera delle sue concorrenti spider, con un eccezionale rapporto tra potenza e peso di 419 Ps per tonnellata (peso a secco). Con il motore McLaren M838TE bi-turbo, posizionato dietro al conducente, capace di 570 Ps a 7.400 giri/min ed una coppia di 600 Nm tra i 5.000 giri/min e i 6.500 giri/min, unito ad un cambio sequenziale a sette velocità molto veloce negli inserimenti ed estremamente morbido dotato di tecnologia «Launch Control», il risultato è una cabriolet sportiva con un accelerazione da supercar che va da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e sino a 200 km/h in soli 9.6 secondi. La velocità massima è di 328 km/h con il tetto chiuso (identico alla 570S coupé) e con il tetto abbassato, la nuova spider può raggiungere i 315 km/h. Per completare queste prestazioni estreme la vettura è dotata del sistema start&stop che contribuisce all’efficienza complessiva; la 570S spider dichiara dati ufficiali di consumo carburante a 10,7 litri/100 km nel ciclo combinato Nedc ed emissioni di CO2 di soli 249 g/km.

Eccezionale controllo della vettura
La nuova spider della McLaren utilizza sospensioni a doppio braccio oscillante simile alle vetture da pista ed ammortizzatori con molle in acciaio a doppia valvola adattativi indipendenti con barre anti-rollio anteriori e posteriori calibrate con le stesse caratteristiche della 570S coupé. Il controllo della vettura è eccezionale e la sensazione al volante è incredibilmente pura e premiante, mantenendo comunque un comfort molto elevato. Il conducente può ulteriormente aggiungere un livello maggiore di personalizzazione accedendo all'Active Dynamics Panel (pannello della dinamica attiva) cosi da poter selezionare tra le modalità Normal, Sport o Track, per rendere le sospensioni progressivamente più morbide a più rigide. Questa versatilità consente alla spider di essere a suo agio nell’uso quotidiano quando portata in pista. Il servosterzo elettro-idraulico, i freni in carbo-ceramica e le gomme Pirelli P Zero Corsa sono di serie, mentre la tecnologia per il controllo del telaio di recente applicazione migliora l’esperienza di guida e la sicurezza. Brake Steer (freno guida), originalmente sviluppato per la F1, aiuta in curva e riduce il sottosterzo applicando, nella percorrenza della curva, una leggera forza frenante all’interno della ruota posteriore. Il Performance Traction Control calibrato da McLaren garantisce un eccezionale controllo in situazioni estreme, mentre l’Esc (Electronic Stability Control System) che include la modalità Dynamic riduce l’apporto di controllo da parte della tecnologia e incrementa la possibilità di drift permettendo al pilota di sfruttare tutto il potenziale dinamico della 570S spider.

Un design su misura
Il design mozzafiato della vettura è ulteriormente esaltato dallo spoiler posteriore, in colore dark palladium grey (un trama di fibra di carbonio visibile è disponibile come optional e si può ordinare tramite McLaren Special Operations) e 12 mm più alto dello spoiler posteriore della 570S coupé. Lo spoiler più alto garantisce una forza deportante maggiore, necessaria per equilibrare i cambi aerodinamici che hanno interessato la spider, che come si può notare ha un diverso design della carrozzeria posteriore, garantendo così un equilibrio aerodinamico straordinario al pari della versione coupé. Progettata attorno alla migliore posizione di guida che mette il conducente al centro dell’azione, il sofisticato abitacolo unisce altissimi livelli di qualità artigianale e tecnologia; le pelli dei sedili, del cruscotto rivestiti a mano, come l’interno delle portiere ed il tunnel centrale si fondono con un gruppo strumenti principale Tft da 10 pollici ed una schermo Iris touchscreen montato centralmente da dove si controlla il sistema della climatizzazione e l’infotainment. I clienti possono scegliere tra un sedile standard regolabile in sei posizioni o come optional il sedile elettrico con memoria regolabile in otto posizioni rivestiti in raffinata pelle nappa oppure in alcantara, disponibile come optional, per coloro che sono più orientati verso le prestazioni. Disponibili anche i sedili sportivi ultra leggeri con guscio in fibra di carbonio, come quelli montati sulla McLaren P1. Tre nuovi colori di carrozzeria celebrano l’introduzione della nuova spider, curacao blue, vega blue, e sicilian yellow e si aggiungono alla palette di colori offerti per la Sports Series che oggi propone ai propri clienti una scelta tra 20 colori. Queste nuove tinte, esaltano le forme complesse e sinuose del corpo vettura in alluminio e le portiere diedrali uniche nella categoria. Si può fare di più facendo risaltare i contrasti con una combinazione di elementi grazie ad optional come le finiture a contrasto in dark palladium grey sul tetto, i montanti del parabrezza e i buttresses supporti posteriori. Un nuovissimo design del cerchio in lega a 10 raggi (19-pollici anteriore, 20-pollici posteriore) sono stati prodotti come optional per la nuova 570S spider. Per offrire una maggiore differenziazione è stato sviluppato un nuovo colore per le pinze dei freni, liquid black. La 570S spider, disponibile sin da ora per essere ordinata negli oltre 80 concessionari McLaren nel mondo, ogni 570S spider è assemblata a mano presso il McLaren Production Centre a Woking, Inghilterra. La nuova McLaren 570S spider farà il suo debutto il 29 giugno al Goodwood Festival of Speed in Inghilterra e le prime unità sono previste per la consegna ai clienti in agosto.