Sebastian rimane in testa alla classifica generale per sei punti

Hamilton-Vettel, a Barcellona è duello. Ma alla fine vince la Mercedes

I due rivali per il Mondiale di Formula 1 si scontrano ruota a ruota sia alla partenza che all'uscita dall'ultimo pit stop. Ma al ferrarista non basta essere rimasto al comando per una lunga fase del Gran Premio di Spagna: a 21 giri dalla fine Lewis lo infila e si invola verso il successo

Lewis Hamilton in azione a Barcellona
Lewis Hamilton in azione a Barcellona (Mercedes)

BARCELLONA – È Lewis Hamilton il vincitore del Gran Premio di Barcellona, una gara in cui è stato costretto ad un'intensa battaglia con Sebastian Vettel. Il ferrarista ha superato il poleman già alla prima curva e poi nuovamente spingendolo fuori pista in un duello ruota a ruota al 38° giro, quando il campione anglo-caraibico aveva tentato di beffarlo anticipando la sosta ai box in occasione di una virtual safety car. La manovra è finita anche sotto la lente d'ingrandimento dei commissari, che però l'hanno ritenuta regolare. Ma, a 21 tornate dalla fine, il pilota della Mercedes ha sfruttato la scia e l'ala posteriore mobile sul lungo rettilineo di Barcellona per infilare il ferrarista all'esterno e involarsi verso il successo finale. I rispettivi compagni di squadra non sono invece arrivati alla bandiera a scacchi: la corsa di Kimi Raikkonen è finita già al via, quando è stato toccato alla posteriore destra da Valtteri Bottas e spinto contro la Red Bull di Max Verstappen, rompendo la sospensione anteriore sinistra; il finlandese delle Frecce d'argento si è poi dovuto a sua volta ritirare dopo 40 giri per la rottura del motore. Il terzo posto è stato così ereditato da Daniel Ricciardo, al suo primo podio della stagione. Sebastian Vettel resta così al comando della classifica generale, ma Lewis Hamilton riduce il suo distacco a soli sei punti.