Ora la casa di Noale può entrare tra i big

Aprilia punta in alto: Aleix Espargaro vuole un posto tra i primi cinque

Ambizioni importanti per il pilota spagnolo ad Austin nella terza gara stagionale con la RS-GP, che l'anno scorso proprio qui arrivò a punti. Anche il suo compagno di squadra Sam Lowes confortato da un feeling in crescita

Aleix Espargaro ai box
Aleix Espargaro ai box (Aprilia)

AUSTIN – Il Circuit of The Americas di Austin, in Texas, evoca ricordi piacevoli in casa Aprilia. Nel 2016, anno di debutto della nuova MotoGP italiana, proprio al Cota la RS-GP conquistò un doppio piazzamento a punti. Ma la storia recente permette di guardare alla terza gara stagionale con ambizioni ancora più importanti. La RS-GP 2017 ha mostrato progressi tangibili nei primi due appuntamenti piazzandosi, con Aleix Espargaró, stabilmente nel gruppo di piloti capace di lottare per un posto in top 6. In Argentina solo una sfortunata scivolata ha impedito all'Aprilia ed al pilota spagnolo di concludere nel migliore dei modi un weekend, fino a quel momento, giocato da protagonisti. «Non vedo l'ora di correre ad Austin – dichiara Espargaró – Con la scivolata in Argentina abbiamo perso una buona opportunità di entrare nella top 5, in America lavoreremo sodo per riprendere il nostro percorso di crescita. Ho molta fiducia nella mia moto e nel team, oltretutto mi piace questo paese ed il circuito quindi punto ad iniziare il weekend nel modo giusto e a concludere con il miglior risultato possibile la gara di domenica».

Il parere dei boss
Con queste premesse inizia il fine settimana americano della MotoGP, sugli spettacolari 5,5 km del Cota. Un circuito completo, che richiede un grande lavoro sull'assetto per ottenere il miglior compromesso. Un banco di prova indicativo per la Aprilia RS-GP 2017. «Il Cota è un circuito piuttosto completo, con una parte guidata impegnativa dove serve essere a punto di ciclistica ed un lungo rettilineo con partenza da bassa velocità che mette a dura prova l'antiwheeling – spiega il responsabile corse della casa di Noale, Romano Albesiano – Dal punto di vista tecnico abbiamo qualche novità a livello di alimentazione del motore, mi aspetto che possa migliorare le nostre prestazioni. Per il resto lavoreremo come nei primi due weekend di gara, concentrandoci sia sul passo sia sulla prestazione in qualifica e nei primi giri di gara». Gli fa eco il team manager Fausto Gresini: «Anche in questa gara per noi il primo obiettivo è confermarci. In cuor mio sono consapevole di quale sia il nostro livello, ma aspetto sempre il responso finale della pista per togliermi ogni dubbio. Arrivare alle gare europee con la giusta confidenza è fondamentale, sia per i ragazzi di Aprilia che avranno le idee chiare sullo sviluppo sia per il team. Aleix ha dimostrato di essere un pilota straordinario, con un grande affiatamento con la RS-GP e la capacità di trasmettere fiducia alla squadra. Da Sam Lowes mi attendo un passo avanti di competitività, per iniziare a dimostrare il suo valore».