La casa italiana interrompe la striscia positiva delle Verdone

Ducati: vittoria Davies e podio Melandri. Spezzato il dominio Kawasaki

È stato un weekend più difficile del previsto sulla pista amica di Aragon. Ma, dopo essere caduto al sabato mentre era in testa, Chaz si riscatta comunque regalando alla Rossa di Borgo Panigale il primo successo dell'anno. Macio terzo

Chaz Davies e Marco Melandri sul podio di gara-2 ad Aragon
Chaz Davies e Marco Melandri sul podio di gara-2 ad Aragon (Ducati)

ALCANIZ – La Ducati ha centrato la prima vittoria stagionale in gara-2 del campionato mondiale Superbike 2017 ad Aragon (Spagna) grazie ad una prestazione superlativa di Chaz Davies. Il gallese ha così riscattato nel migliore dei modi la scivolata di sabato, centrando il sesto successo sul circuito alle porte di Alcañiz e ventunesimo in carriera. Dopo il secondo posto di ieri, Marco Melandri ha invece chiuso in terza posizione al termine di una gara particolarmente combattuta che lo ha visto lottare per la vittoria fino a due giri dal termine. Partiti rispettivamente dalla decima e ottava posizione, Davies e Melandri hanno rapidamente scalato la classifica, portandosi nel gruppo di testa già dal terzo giro. I due compagni di squadra hanno poi marcato stretto il leader Jonathan Rea fino al dodicesimo passaggio, quando Davies ha preso il comando. Gli ultimi giri hanno coinciso con una spettacolare serie di sorpassi al vertice. Melandri è risalito fino alla seconda posizione salvo poi dover rallentare leggermente per non correre rischi eccessivi. Davies ha invece incrociato più volte le traiettorie con Rea, per poi piazzare il sorpasso decisivo all’ultima chicane. «Fin dal primo turno non è stato un weekend facile per noi, quindi era molto importante chiuderlo con una vittoria, specialmente dopo la delusione di ieri – chiarisce il gallese – Sapevamo che la nostra moto sarebbe stata competitiva su questa pista, ma la vittoria di oggi non è stata affatto facile ed i nostri rivali principali sembrano relativamente a loro agio, quindi ci resta del lavoro da fare in diverse aree. Oggi abbiamo sofferto con l'aderenza a inizio gara. Inoltre, il vento era davvero forte e continuava a spingermi fuori traiettoria. All’ultimo giro, una raffica alla curva 5 mi ha ostacolato in scalata e sono finito leggermente largo, ma siamo riusciti comunque a portare a casa la vittoria. I test di domani saranno molto importanti ma, per il momento, vogliamo goderci questo successo».

Carica per Assen
Gli fa eco Macio: «Oggi la moto era più competitiva rispetto a gara-1 e ci siamo giocati la vittoria quasi fino alla fine. Volevo provare una fuga a otto giri dal termine, ma purtroppo ho rischiato la caduta in un paio di occasioni dopodiché difficilmente sarei riuscito a passare Rea e Davies, quindi non potevo chiedere di più. Ad ogni gara imparo qualcosa ed inizio ad abituarmi alla battaglia corpo a corpo, ma ci è mancato il grip necessario per forzare con l’anteriore. Comunque il bilancio è positivo, siamo costantemente in lotta per il podio e sempre più vicini alla vittoria. Dobbiamo migliorare l'assetto per essere un po’ più costanti dall’inizio dalla fine, ed i test di domani saranno molto importanti a questo proposito». Al termine del terzo round, Davies (95 punti) e Melandri (81 punti) sono rispettivamente secondo e quarto nella classifica iridata. Il team Ducati tornerà in pista domani per una giornata di test ufficiali post-gara in vista del quarto round del Mondiale Sbk, in programma ad Assen dal 28 al 30 aprile. Conclude il team principal Stefano Cecconi: «Siamo venuti ad Aragon con grandi aspettative ma abbiamo sofferto un po’ più del previsto. Ad ogni modo, sia Chaz che Marco hanno dimostrato grande competitività, facendoci emozionare. Abbiamo buoni motivi per sperare che questa vittoria non sia che la prima dell’anno, e continueremo a lavorare duramente già dai test di domani per permettere ai nostri piloti di essere protagonisti anche ad Assen. Il campionato è ancora lungo».

Melandri e Davies in azione sul rettilineo di Alcaniz
Melandri e Davies in azione sul rettilineo di Alcaniz (Ducati)