Il pilota Red Bull non trionfava dallo scorso agosto

Tony Cairoli è tornato: la corsa al nono Mondiale inizia con una doppietta

Non poteva cominciare meglio la stagione in cui il campione siciliano punta a tornare sul tetto del mondo dove manca ormai da due anni: due successi nel weekend di gara inaugurale in Qatar, dove non aveva mai vinto prima

Tony Cairoli sul gradino più alto del podio a Losail
Tony Cairoli sul gradino più alto del podio a Losail (Ktm)

LOSAIL – Per Tony Cairoli la stagione 2017 del campionato mondiale di Motocross inizia con uno splendido successo: nel sabato sera di Losail, in Qatar, sul tracciato illuminato artificialmente, il pilota del team ufficiale Red Bull segna una netta doppia vittoria che lo ricolloca al vertice della classifica iridata. Miglior tempo nelle libere, miglior tempo nelle cronometrate, il nove volte iridato si è classificato secondo nella manche di qualifica, disputata il venerdì, a neanche un secondo dallo sloveno Gajser (Honda). In gara-1, nel tardo pomeriggio del sabato, Cairoli con la sua Ktm 450 SX-F è scattato subito in testa ed ha poi controllato gli avversari con una superiorità disarmante, segnando il giro più veloce e chiudendo la manche con quasi dieci secondi di vantaggio sul secondo, il belga Desalle (Kawasaki). Ottima anche in gara-2 la partenza del siciliano, che però alla prima curva, complice un leggero contatto con un avversario, perdeva qualche posizione, per poi assestarsi, già al primo passaggio, al secondo posto all’inseguimento del fuggitivo Gajser. Con la sua straordinaria capacità di gestione della corsa, Cairoli ha sempre tenuto sotto pressione lo sloveno, per poi affondare il colpo nel finale. Il sorpasso, decisivo e senza possibilità di replica, è arrivato a metà del terzultimo giro, a firmare una doppietta memorabile.

Il campione siciliano in azione sulla sua Ktm nel weekend di gara inaugurale del Mondiale
Il campione siciliano in azione sulla sua Ktm nel weekend di gara inaugurale del Mondiale (Ktm)

Buona la prima
La settantasettesima vittoria di GP in carriera coincide per Cairoli con la prima vittoria di GP in Qatar, anche se nella prima edizione, quella del 2013, aveva vinto l’allora decisiva Superfinale. «È stato un weekend fantastico e sono davvero felice – gongola il campione siciliano – È la mia quattordicesima stagione al Mondiale e se ci penso ho un motivo in più di essere orgoglioso, non molti piloti hanno raggiunto questi numeri e il fatto che in queste quattordici stagioni ho vinto almeno un GP ogni anno è qualcosa di incredibile. La preparazione invernale è stata molto buona e senza problemi così ho potuto allenarmi meglio rispetto agli anni precedenti. Con la squadra abbiamo anche potuto fare un ottimo sviluppo della moto e sono molto soddisfatto. Qui al primo GP ero un po’ preoccupato per una influenza intestinale che dura quasi da una settimana e non sapevo bene come avrei retto alla durata ma le gare sono state buone e mi è piaciuta molto la pista che era abbastanza tecnica e selettiva. È andato tutto al meglio e siamo molto soddisfatti della tabella rossa, ora pensiamo al prossimo GP». La squadra capitanata da Claudio De Carli è già in viaggio per il prossimo GP, in programma per il weekend del 5 Marzo in Indonesia, sulla pista di Pangkal Pinang.