Parte alla grande la Rossa di Borgo Panigale

La Superbike inizia nel segno della Ducati: miglior tempo per Chaz Davies

Il ducatista gallese porta la sua Panigale R in vetta alla classifica nella prima giornata di prove libere della stagione a Phillip Island: «Molto contento del tempo, dobbiamo lavorare per la gara». Il suo compagno Marco Melandri è quinto

Chaz Davies in azione sulla Panigale R nelle prove libere a Phillip Island
Chaz Davies in azione sulla Panigale R nelle prove libere a Phillip Island (Ducati)

PHILLIP ISLAND – Il Mondiale Superbike 2017 è ufficialmente iniziato a Phillip Island con le prime due sessioni di prove cronometrate in vista delle gare di sabato e domenica, ed il team Ducati ha piazzato entrambi i propri piloti nella top five al termine della giornata di apertura. Chaz Davies ha siglato il miglior tempo in virtù di un 1:30.189 (solo un decimo più lento del record con gomme da qualifica) sfruttando le condizioni ideali del tracciato al mattino, per poi completare con successo una simulazione di gara nella seconda sessione di prove libere. «Come primo giorno non c’è male – sorride il ducatista gallese – Sono molto contento del tempo siglato al mattino: forse, senza lasciare un paio di decimi nell'ultimo settore, avremmo potuto addirittura abbattere il muro di 1:30. Sul passo di gara, invece, ci resta ancora qualcosa da migliorare. Abbiamo adottato un approccio metodico in questi giorni, come del resto durante tutto l’inverno, migliorando passo dopo passo, senza stravolgere il nostro assetto di base. Questa pista è un po’ più difficile per noi, abbiamo dovuto fare qualche aggiustamento in più, ma siamo riusciti ad essere progressivamente più competitivi. Molti continuano a menzionare la nostra striscia aperta di vittorie, ma prenderemo la gara come viene. Se ci sarà la possibilità, proveremo a vincere. Altrimenti puntiamo a portare a casa più punti possibili. La costanza di risultati è fondamentale».

Marco Melandri in pista in Australia
Marco Melandri in pista in Australia (Ducati)

Melandri in crescita
Marco Melandri è invece stato l’unico tra i primi cinque classificati a migliorare i propri riferimenti nella seconda sessione, chiudendo con un tempo di 1:30.627 a 0:438 secondi dal compagno di squadra. «Questa mattina siamo partiti con qualche difficoltà in più rispetto a ieri: le condizioni erano un po’ ostiche perché c’era molto vento ed abbiamo dovuto riprendere fiducia gradualmente – commenta Macio – Nel pomeriggio invece ho ritrovato le giuste sensazioni ed un buon bilanciamento. Ho fatto molti giri con la stessa gomma, ma non consecutivi, quindi ancora non so se siamo in grado di essere costanti come Davies e Rea sulla lunga distanza. Comunque abbiamo provato diverse opzioni di mescole per capire quale sia la scelta più ideale per la gara di domani, raccogliendo indicazioni preziose. La Superpole sarà molto importante, dopodiché vedremo che strategia adottare in gara. Non ho un obiettivo preciso in testa, voglio divertirmi ed il resto verrà da sé». Le derivate di serie torneranno in pista domani alle 10:20 locali (00:20 italiane) per la terza e ultima sessione di libere in preparazione della Superpole. La partenza di gara-1 è fissata per le 15 (le 5 italiane).