23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
La prima riunione il 7 luglio

Roma, giunta Raggi: dopo le polemiche col direttorio finalmente i nomi

Dopo le tensioni tra il "mini-direttorio romano" e la neo-sindaca di Roma Virginia Raggi sulle scelte degli assessori, ammorbidite dall'intervento di Luigi di Maio, la nuova Giunta di Roma Capitale è pronta

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/07/20160705_video_19294921.mp4

ROMA - Dopo le tensioni tra il "mini-direttorio romano" e la neo-sindaca di Roma Virginia Raggi sulle scelte degli assessori, ammorbidite dall'intervento di Luigi di Maio, la nuova Giunta di Roma Capitale è pronta: la prima riunione in programma mercoledì in Campidoglio servirà a mettere a punto le priorità in vista dell'Assemblea capitolina del 7 luglio.

Le novità
Ai nomi degli assessori già noti, si sono aggiunte alcune novità: l'assessore in pectore all'Urbanistica Paolo Berdini, che si è già fatto notare per le sue dichiarazioni sul nuovo stadio della Roma, ha tentato di alleggerirsi della delega ai Lavori Pubblici e la stessa sindaca Raggi alle Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) capitoline ha annunciato che terrà per sé la delega al Personale.

Daniela Morgante ex Marino èil nuovo Capo di Gabinetto
Al momento Daniela Morgante, assessore al Bilancio nella prima Giunta Marino, è data quale nuovo Capo di Gabinetto, mentre al fedelissimo Daniele Frongia, cui era stata attribuita questa carica, dovrebbe essere data in cambio la delega alle società partecipate e la carica di vicesindaco politico; fatta fuori invece l'ipotesi, che tante polemiche aveva sollevato, di nominare Raffaele Marra, vicino all'ex sindaco Alemanno, vice capo di Gabinetto.

C'è anche un ex dirigente Consob
Marcello Minenna, ex dirigente Consob, sarebbe di nuovo in discussione per il Bilancio, ai Trasporti, nell'incertezza generale, sarebbe stato indicato l'ex consigliere M5S Enrico Stefàno mentre allo Sviluppo economico potrebbe arrivare Adriano Meloni, l'ex amministratore delegato di Expedia. Come già anticipato, allo Sport è stato chiamato il rugbista Andrea Lo Cicero, Luca Bergamo alla Crescita culturale, Flavia Marzano è stata scelta per l'assessorato alla Semplificazione-Smart city, mentre Laura Baldassarre al sociale. Ogni tassello tra profili e deleghe, sembra dunque sistemato per consentire ai neo-assessori di raccogliere le idee e presentarsi in linea al nuovo consiglio comunale.