13 dicembre 2018
Aggiornato 05:30

Estorceva denaro a un disabile, imposto il divieto di avvicinarsi

Decisione del giudice di Modena verso un operatore di una cooperativa di assistenza
Carabineiri
Carabineiri (ANSA)

MODENA - Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dal 41enne affetto da sindrome di Down e obbligo di firma. Sono questi i provvedimenti decisi dal giudice del Tribunale di Modena, in sede di convalida, nei confronti di un dipendente 39enne della cooperativa Domus Assistenza che a Mirandola, nel Modenese, è stato arrestato dai Carabinieri della compagnia di Carpi con l'accusa di aver estorto denaro in più occasioni al disabile di cui si sarebbe dovuto occupare, dentro la struttura denominata 'Arcobaleno'.

La prossima settimana il 39enne, incensurato, comparirà in Tribunale per l'udienza nel corso della quale sarà chiamato a rispondere del reato di estorsione aggravata nei confronti del 41enne, che, stando a quanto risultato dalle indagini, rubava i soldi alla madre a fronte delle ripetute minacce dell'operatore poi finito in manette.