24 ottobre 2018
Aggiornato 06:30

Paga la vacanza a Courmayeur ma quando arriva trova la sorpresa

Un giovane di Sestri Levante truffato da ragazzo napoletano: gli aveva versato una caparra di 3.500 euro per un appartamento inesistente
Courmayeur
Courmayeur (ANSA)

AOSTA - Un ragazzo napoletano di 20 anni, con precedenti penali, è stato denunciato per truffa perché ha indotto un ragazzo di Sestri Levante di 19 anni a pagargli la caparra di 3.500 euro per un periodo di vacanza in un appartamento di Courmayeur che in realtà non esisteva.

La vittima della truffa aveva risposto a un sito di annunci immobiliari e dopo uno scambio di mail aveva pagato la caparra richiesta dal 'proprietario' della casa. L'accordo era che una volta giunto a Courmayeur avrebbe saldato il conto e ricevuto le chiavi della residenza. Che si trattasse di una truffa l'ha scoperto quando si è recato nella cittadina della Valle d'Aosta e non è riuscito a trovare un'abitazione all'indirizzo indicato. Compreso di essere stato truffato il ragazzo è tornato a casa e ha sporto denuncia ai carabinieri di Casarza Ligure. Le indagini hanno portato all'identificazione del soggetto grazie al conto postale al quale il ragazzo napoletano si è fatto accreditare la caparra.