21 settembre 2018
Aggiornato 01:30

Lavoro nero, i carabinieri scoprono quattro casi nel Vercellese

Un lavoratore irregolare in un cantiere a Moncrivello e tre in una pizzeria-kebab di Cigliano
Lavoro nero, i carabinieri scoprono quattro casi nel Vercellese
Lavoro nero, i carabinieri scoprono quattro casi nel Vercellese (ANSA)

VERCELLI - Controlli a tappeto contro il lavoro nero in questi giorni nel Vercellese, dove i carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro hanno multato due aziende. A Moncrivello i militari hanno ispezionato un cantiere edile, trovando un lavoratore non assunto regolarmente e che non era stato sottoposto alle visite mediche di legge, finalizzate a certificarne l’idoneità alle mansioni. Inoltre l'impianto elettrico del cantiere era privo della dichiarazione di conformità. All'imprenditore edile è stata comminata una sanzione amministrativa di circa 3 mila euro, che sarà ridotta perché l’uomo, 55 anni, ha regolarizzato la posizione del lavoratore procedendo alla sua assunzione a tempo indeterminato.  

Tre lavoartori in nero a Cigliano
A Cigliano invece è finito nei guai il titolare di una pizzeria-kebab, un egiziano di 37 anni perché all'interno del suo ristorante lavoravano ben tre persone «in nero». L'attività commerciale è stata chiusa con un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e, nei confronti del titolare, sarà comminata una sanzione amministrativa finalizzata anche al recupero degli oneri contributivi e previdenziali.