21 settembre 2018
Aggiornato 02:00

Espulso un mendicante, il sindaco: «Borgosesia oggi è più sicura»

Lo straniero è stato allontanato dopo «mesi e mesi di pratiche», lamenta il primo cittadino Paolo Tiramani
Il sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani
Il sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani (Facebook, Paolo Tiramani)

BORGOSESIA - Il sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani, ha espresso soddisfazione per l'espulsione di un cittadino extracomunitario dal permesso di soggiorno scaduto, che era solito fare l'elemosina nei pressi degli esercizi commerciali cittadini. Tirmani ha spiegato a La Stampa di Vercelli che la persona «nota agli amministratori e alle forze dell’ordine, per reati contro il patrimonio», è stata allontanata, dopo «mesi e mesi di pratiche. Ora però grazie alla collaborazione con carabinieri e questura Borgosesia oggi è più sicura»

La delibera anti-accattonaggio
Nei mesi scorsi il primo cittadino aveva emesso un'ordinanza anti-accattonaggio in città, prevedendo multe più salate se il questuante fosse un ospite dei centri di accoglienza della zona e prevedendo sanzioni anche per le cooperative che ne dovrebbero garantire l’ospitalità.