21 settembre 2018
Aggiornato 03:00

Confermate in appello le condanne per la rapina alla Biver di Caresanablot

I cinque rapinatori erano stati condannati in primo grado dal trbunale di Vercelli a una pena complessiva di 17 anni di carcere
La corte dei Appello di Torino ieri ha confermato le condanne ai responsabili della rapina ai danni della filiale Biverbanca di Caresanablot
La corte dei Appello di Torino ieri ha confermato le condanne ai responsabili della rapina ai danni della filiale Biverbanca di Caresanablot (ANSA)

VERCELLI - La corte dei Appello di Torino ieri ha confermato le condanne ai responsabili della rapina ai danni della filiale Biverbanca di Caresanablot, avvenuta il 21 giugno 2016. Secondo quanto riportato da La Stampa, i cinque rapinatori erano stati condannati in primo grado dal trbunale di Vercelli a una pena complessiva di 17 anni di carcere. La sentenza di primo grado era stata impugnata sia dal pubblico ministero, Davide Pretti, sia dagli avvocati dei condannati.

Le pene inflitte
Silvio Ladanza, l’esecutore materiale della rapina dovrà quindi finire di scontare una pena di 4 anni. 3 a anni e 4 mesi invece a Roberto Martinotti, il direttore delle filiale risultato facente parte del sodalizio criminale, così come a Pietro Zocco, Salvatore Bettini (la mente della banda), e Franco Coppola. In appello tutte le parti hanno concordato a rinunciare a future impugnazioni.