Protesta a Venezia contro la visita di Erdogan

Acceso anche un fumogeno dal loggiato Basilica. Erdogan è stato definito terrorista dalle mani insanguinate
Lo striscione e il fumogeno
Lo striscione e il fumogeno (ANSA)

VENEZIA - Presidio stamane a Venezia mattina davanti alla Basilica di San Marco per protestare contro la visita odierna del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Papa Francesco.

«Erdogan è un terrorista, è responsabile del bombardamento di Afrin e della repressione del popolo curdo», sono le accuse lanciate da alcune decine di attivisti dei Centri sociali del Nordest e dell'associazione Ya Basta Edi Bese che, poco prima delle 11:30, hanno srotolato degli striscioni davanti alla Basilica. Al megafono è stato spiegato il motivo dell'iniziativa, mentre alcuni manifestanti, che erano nel frattempo entrati nell'edificio sacro come normali turisti, hanno acceso un fumogeno dal loggiato, srotolando un altro striscione con scritto «Erdogan Bloody handed».