23 marzo 2019
Aggiornato 00:00
Autonomia

La Liguria chiede al Governo maggiore autonomia

Il presidente della Regione Giovanni Toti: 'Presenteremo le nostre richieste al Governo ancora in carica

Il presidente della Regione Giovanni Toti
Il presidente della Regione Giovanni Toti ANSA

GENOVA - Dopo Emilia Romagna, Lombardia e Veneto scende in campo un'altra regione del Nord per reclamare maggiore autonomia e risorse per esercitarla, la Liguria. Il presidente della Regione Giovanni Toti (FI) presenterà domani in giunta un documento con il quale verranno richieste al Governo maggiori competenze su dieci materie, a partire da porti, grandi reti di trasporto, ambiente, organizzazione territoriale, urbanistica.

Appena in tempo
Una richiesta che arriva a legislatura praticamente finita: «Presenteremo le nostre richieste al governo ancora in carica - afferma Toti in un'intervista al Corriere della sera - per sederci al tavolo già aperto da Gentiloni e Bressa con Lombardia ed Emilia, che una con il referendum e l'altra seguendo il percorso ex articoli 116 e 117 rivendicano maggiore autonomia. E' un modo per accelerare i tempi: porteremo la mozione in consiglio e gennaio e ci faremo trovare pronti se toccherà al prossimo governo concludere l'iter. Vogliamo rappresentare una delle istanze da portare al governo se il centrodestra vincerà», conclude Toti.