25 settembre 2021
Aggiornato 15:30
Emergenza sicurezza

Sicurezza e degrado, aggredita troupe di Matrix in diretta da Roma Termini

Le telecamere Mediaset si sono recate lì per documentarne il degrado fra senzatetto e sbandati che passano lì gran parte del loro tempo, ma giornalista ed operatore si sono dovuti dare alla fuga dopo essere stati minacciati e percossi

ROMA – Aggressione per la troupe di Matrix ieri sera davanti alla stazione di Roma Termini: le telecamere Mediaset si sono recate lì per documentarne il degrado fra senzatetto e sbandati che passano lì gran parte del loro tempo, ma giornalista ed operatore si sono dovuti dare alla fuga dopo essere stati minacciati e percossi.

L'intervento di un tassista placa gli animi
Erano circa le 23,30 quando il conduttore Nicola Porro ha tentato di collegarsi con Francesca Parisella, che gli ha spiegato immediatamente la situazione: «Ci hanno aggrediti». Dopo pochi minuti sono arrivate le prime informazioni, con Porro che ha spiegato: «Francesca è sconvolta ma sta bene. Hanno distrutto la telecamera e malmenato l'operatore. Non volevamo invadere nessuno, la nostra inviata si è trovata in una situazione che succede a molti di noi alle undici e mezza in una stazione italiana. Uno come quello di questa sera non dovrebbe essere un reportage in zona di guerra. Grazie a un tassista, se no sarebbe finita molto peggio».

Indaga la Polizia
Parisella ha poi confermato: «Eravamo a distanza per raccontare che tipo di accoglienza possiamo dare, si sono infastiditi e ci hanno aggrediti. Mi hanno rincorsa e preso per la giacca». Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia Ferroviaria e successivamente le forze dell'ordine hanno chiesto l'acquisizione delle immagini andate in onda e avrebbero già identificato l'autore dell'aggressione.