28 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Salvini di nuovo contestato

Salvini e la polemica della maglietta della polizia: la reindosserò

Alcuni sindacalisti di sinistra hanno contestato il leader della Lega per aver indossato la maglietta della polizia per denunciare le condizioni di lavoro durissime delle forze dell'ordine

MILANO - "Reindosserò la maglietta della Polizia di Stato per denunciare le condizioni infami di lavoro delle forze dell'ordine, i turni insostenibili, la carenza di organico, il blocco degli stipendi. Qualche sindacalista di sinistra mi vuole denunciare? Denunciatemi, chi se ne frega». Lo ha detto il leader della Lega nord Matteo Salvini, in un video pubblicato su Facebook.

Milano invasa dagli immigrati
Dopo aver descritto, riprendendosi in primo piano a bordo della sua auto, una Milano invasa dagli immigrati, Salvini ha proseguito: "E qual è il problema oggi per molti giornali? Le magliette della Lega. Bisogna essere tarati", ha affermato riferendosi alle polemiche sorte dopo aver indossato la maglietta.

"I sindacati polemizzano anziché difendere le forze dell'ordine da 1300 euro al mese"
E ha attaccato "alcuni sindacalisti di sinistra, che invece di difendere il lavoro delle forze dell'ordine che rischiano la vita per 1.300 euro al mese su macchine che si fermano, con giubbotti antiproiettili scaduti, che dormono in caserme in situazioni imbarazzanti", polemizzano per la maglietta. "Sono ben orgoglioso - ha aggiunto - della stima che molte donne e uomini delle forze dell'ordine hanno nei nostri confronti, che li ha portati a regalarmi magliette, baschi, divise, cappellini, giubbotti, felpe delle forze dell'ordine".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal