28 febbraio 2020
Aggiornato 01:00
dopo la chiusura

Campidoglio, ai volontari del Baobab la promessa di aiutare i migranti

I volontari del centro di accoglienza sono stati accolti dal sub commissario capitolino Clara Vaccaro

ROMA - Dopo la chiusura del centro di accoglienza, i volontari hanno organizzato un presidio davanti il Baobab per continuare la loro attività a servizio dei migranti. Dopo l'appello alle istitizioni, sono stati ricevuti ieri in Campidoglio.

Il Campidoglio promette assistenza ai migranti di via Cupa
«Come concordato, oggi i volontari del centro Baobab sono stati ricevuti in Campidoglio dal sub Commissario con delega alle Politiche sociali, Clara Vaccaro, per continuare il lavoro di interlocuzione avviato col Commissario straordinario. L'Amministrazione capitolina ha ribadito l'impegno quotidiano, portato avanti con l'ausilio della Sala Operativa sociale, finalizzato a garantire la necessaria assistenza e a trovare un'adeguata sistemazione a coloro che considerano via Cupa come proprio centro di riferimento», spiega una nota del Campidoglio.

L'impegno a garantire le cure necessarie ai senzatetto
«È stato, infatti, confermato, da una parte, che è in atto il potenziamento della capienza di alcune strutture già esistenti - sottolinea la nota - dall'altra, che continua la ricerca di idonee sistemazioni logistiche che possano diventare, nel medio tempo, risolutive. La volontà dell'Amministrazione è quella di continuare l'opera di dialogo intrapresa, auspicando pari disponibilità da parte dei volontari a proseguire nel percorso concordato, nel pieno rispetto della legalità, e dell'assistenza alle persone senza tetto, alle quali tutte continua a essere assicurata un'adeguata sistemazione in centri di accoglienza». (Fonte Askanews)