21 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Politica

Il Comune di Borgosesia parlerà, anche, arabo

Il sindaco Gianluca Buonanno ha annunciato che la sua giunta ha pensato a «piccoli accorgimenti per una maggiore integrazione, come i calendari dei giorni della raccolta differenziata e i manifesti con le informazioni e le ordinanze comunali scritti anche nella lingua del Profeta»

BORGOSESIA – Il Comune di Borgosesia parlerà, anche, arabo. Il sindaco Gianluca Buonanno ha annunciato che la sua giunta ha pensato a «piccoli accorgimenti per una maggiore integrazione, come i calendari dei giorni della raccolta differenziata e i manifesti con le informazioni e le ordinanze comunali scritti anche in arabo».

Il leghista ha spiegato a La Stampa che a Borgosesia non ci sono problemi di integrazione e che iniziative come il calendario 2016 per la raccolta differenziata dei rifiuti scritto anche in arabo sono uno «strumento di integrazione». Il primo cittadino ha spiegato: «Non voglio che si dica 'io non ho capito', 'siamo stati emarginati' o 'non sapevamo, non ci avete coinvolti'. E siccome abbiamo ottimi risultati, intorno all’80% di differenziata, è importante che tutti collaborino e questo lo pretenderemo, come loro hanno il diritto di sentirsi accolti».