30 ottobre 2020
Aggiornato 03:00
Giustizia

Incubo finito per una vercellese di 37 anni

E' stato arrestato e condotto in carcere lo stalker che per mesi ha reso la vita impossibile all'ex moglie. Si tratta di S.E., 44 anni cittadino italiano di origini albanese

VERCELLI – Arrestato dalla polizia di Stato lo stalker che per mesi ha reso la vita impossibile all'ex moglie, una vercellese di 37 anni. I carabinieri hanno accompagnato in carcere S.E., 44 anni operaio edile cittadino italiano di origini albanese, come disposto dal Gip del Tribunale di Vercelli su richiesta del Pm.

L'uomo aveva già ricevuto il «cartellino giallo», quando a settembre gli era stato interdetto di avvicinarsi e di comunicare con la donna, ma non lo aveva rispettato. L'albanese aveva continuato a chiamare e pedinare la vecchia compagna, che aveva segnalato i nuovi episodi alle forze dell'ordine.

Tutto era cominciato con la separazione della coppia, mai accettata dal 44enne. Lui aveva iniziato ad infastidire la ex con messaggi, telefonate e comportamenti intimidatori, via via sempre più minacciosi, tali da determinare nella donna stati d’ansia e costringerla a cambiare le proprie abitudini di vita.