20 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Buonanno e migrazione

L'Associazione Aglietta di Borgosesia: «Buonanno, Siamo tutti migranti!»

Sotto l'ormai famoso manifesto fatto installare dal Sindaco di Borgosesia che dice «No grazie» ai clandestini ieri è comparso un cartello dal messaggio eloquente

BORGOSESIA - Sotto uno dei manifesti fatti installare all’ingresso del Paese dal Sindaco ed Eurodeputato leghista Gianluca Buonanno che in cinque lingue dice: «Clandestini? No grazie... Prima aiutiamo la nostra gente» ieri i militanti dell'associazione radicale Aglietta hanno esposto un cartello dal messaggio molto chiaro: «Caro Buonanno, Siamo tutti migranti!»

Un approccio europeo per la migrazione
Una frase, come si legge nel comunicato stampa, che vuole ribadire la necessità di un approccio europeo al problema delle migrazioni e della concessione dell'asilo politico e stigmatizzano da chi «specula a fini elettorali sulla tragedia in atto».

Le dichiarazioni dei militanti
La dichiarazione parte dai tre coordinatori, Igor Boni, Silvja Manzi e Marco del Ciello, che hanno esposto il cartello insieme al radicale valsesiano Willy Maffioli. I militanti sottolineano come le recenti affermazioni del primo cittadino di Borgosesia, non possano essere sottovalutate. Poi aggiungono: «La questione migrazioni richiederebbe lungimiranza e capacità di Governo che l'Europa fino a oggi non ha dimostrato voltandosi dall'altra parte rispetto alle tragedie siriana, eritrea e libica». Infine gli esponenti dell'associazione Adelaide Aglietta chiedono «una una politica sulle migrazioni europea e una guardia europea sulle frontiere dell'Unione. Per questo – dicono - sosteniamo la petizione rivolta ai Governi europei CommonBorders».