13 luglio 2020
Aggiornato 16:30
Convenzione canile

Quattro Zampe nel Cuore... di Borgo Vercelli

Una serata dedicata alla presentazione della struttura di accoglienza per cani convenzionata con il Comune e a dipanare le polemiche sulla scelta del canile

BORGO VERCELLI - Far conoscere la struttura che ospiterà i cani catturati sul territorio di Borgo Vercelli e chiarire le motivazioni che hanno indotto il Comune a convenzionarsi con il canile Quattro Zampe nel Cuore di Rovasenda. Con queste intenzioni il sindaco Mario Demagistri ha organizzato un incontro con la cittadinanza per venerdì 8 maggio, alle 21, nella palestra comunale.

Il Consorzio dei Comuni Covevar aveva fatto costruire un canile a Borgo Vercelli nel 2002. Tutti i Comuni aderenti al Consorzio, compreso Borgo Vercelli, erano convenzionati con questo canile. L'imminente scioglimento del Covevar ha svincolato le varie amministrazioni aderenti al Consorzio, dall'utilizzare la struttura borgovercellese. Giunta in scadenza la convenzione in corso «da parte del canile Quattro Zampe nel Cuore - spiega il primo cittadino - ci è stata proposta un'offerta economica più vantaggiosa rispetto a quella della struttura cittadina. Ciò deve aver provocato dei malumori e ne sono conseguite alcune polemiche». «Ho deciso, quindi, di organizzare una serata per presentare il canile e la nuova convenzione, incontro che avrei fatto comunque indipendentemente dalla struttura scelta. Sarà l'occasione per informare i cittadini sulle norme che regolano la custodia dei cani e di tutto il lavoro che avviene in un canile». L'appuntamento servirà anche «per presentare le motivazioni e dimostrare, numeri alla mano, la validità della scelta, fatta su parametri e requisiti obiettivi. L'accordo è stato fatto con un canile che darà un servizio analogo, stabilizzando il costo di gestione. Qualcuno può non gradire la scelta e mi dispiace, ma io voglio avere la coscienza pulita davanti ai cittadini». Durante la serata sarà fatta una cronistoria della nascita del canile di Borgo Vercelli, confrontandola poi con quello di Rovasenda. All'incontro sono stati invitati i rappresentanti della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, attuale proprietaria del canile di Borgo Vercelli (affidata in gestione alla onlus La Fattoria).