Al CES di Las Vegas i primi occhiali con dentro Alexa di Amazon

Si chiamano Rochester e sono stati prodotti da Vuzix e permettono all’utente di poter parlare con l’assistente digitale di Amazon

Al CES di Las Vegas i primi occhiali con dentro Alexa di Amazon
Al CES di Las Vegas i primi occhiali con dentro Alexa di Amazon (Shutterstock.com)

LAS VEGAS - Saranno presentati al CES di Las Vegas che si terrà dal 9 al 12 gennaio e rappresentano un’importante evoluzione nel settore degli assistenti vocali. Sono i primi occhiali a realtà aumentata ad aver incorporato Alexa, l’assistente virtuale di Amazon. Si chiamano Rochester e sono stati prodotti da Vuzix e permettono all’utente di poter parlare con l’assistente digitale, mostrando - inoltre - le informazioni sul campo visivo di chi li indossa.

L’integrazione di Alexa da parte di questa società con sede a New York fa parte del programma di Amazon che permette ai produttori di hardware di terze parti di inserire l’assistente virtuale nei loro prodotti. Ovviamente si tratta di una strategia studiata dal colosso di Jeff Bezos per far installare Alexa su più prodotti possibili e aumentare quindi la diffusione (e il mercato) dell’assistente vocale.

Il riconoscimento vocale sarà uno dei settori che avrà maggiore evidenza al CES di Las Vegas. «La protagonista del 2018 è la voce - ha detto Steve Koenig, senior director market research della Consumer Technology Association (Cta), che organizza l’evento -. Abbiamo bisogno di nuovi standard nell’interazione con la tecnologia, servono più controlli vocali nei dispositivi e nei servizi che usiamo. Le tecnologie di riconoscimento in base ai parametri come impronte digitali e sguardo, di sicurezza biometrica e autenticazione sono necessarie per tenere in sicurezza i nostri device perchè password e codici in cifre non sono più sufficienti nella nostra epoca connessa. C’è anche la realtà aumentata, che penso stabilirà una nuova esperienza globale, ci aspettiamo che aumentino e si sviluppino moltissimo le app e i software in questo campo».

Come già accaduto all’Ifa, la fiera tecnologica di Berlino andata in scena lo scorso settembre, sarà Alexa a guadagnarsi ampio spazio. L’app dell’assistente virtuale di Amazon si è guadagnata, nel periodo natalizio, il primo posto nella classifica delle app più scaricate, in concomitanza con il boom di ordinativi legati agli speaker intelligenti, Echo Dot in particolare. I dispositivi, venduti a milioni, si sono completamente esauriti lasciando che i clienti inserissero addirittura i loro nomi nelle liste di pre-ordine. Questa richiesta ha, ovviamente, contribuito alla rapida ascesa dell’app Alexa, l’assistente virtuale di Amazon, sempre più installata sugli altoparlanti intelligenti del colosso dello shopping online. Installata da milioni di utenti che l’hanno fatto la prima volta, una folla di individui che stanno entrando in una nuova era: quella delle interazioni vocali. Afferrare il primo posto dell'App Store a Natale è degno di nota perché indica una tendenza dei consumatori che si sta verificando in massa.

Vuzix rilascerà i suoi occhiali AR entro il secondo trimestre del 2018 a un costo di circa 1000 dollari. L’obiettivo dell’azienda, secondo un’intervista rilasciata a Bloomberg, è quello di arrivare a un prezzo di 500 dollari entro il 2019. Gli utenti che indossano il dispositivo, che devono essere clienti Amazon o diventare clienti Amazon per abilitare le capacità di Alexa, potrebbero ad esempio chiedere all' assistente di mostrargli una mappa o visualizzare gli acquisti direttamente sugli occhiali. C’è da dire, però, che il mercato della realtà virtuale è ricco di players e di competitor, ma non ha ancora completamente conquistato la massa di consumatori.