Formazione

Il futuro della Formazione a Distanza in Italia

Per approfondire questo tema abbiamo pensato di contattare Guido Galimberti direttore del Centro Europeo di Formazione. CEF Publishing srl è uno dei principali punti di riferimento per quanto riguarda i corsi professionali a distanza presenti in Italia

Guido Galimberti, direttore del Centro Europeo di Formazione
Guido Galimberti, direttore del Centro Europeo di Formazione (Centro Europeo di Formazione)

Migliaia di studenti in Europa e in Italia stanno espandendo le loro conoscenze attraverso nuovi metodi di apprendimento. Per approfondire il tema della formazione a distanza abbiamo pensato di contattare Guido Galimberti direttore del Centro Europeo di Formazione. CEF Publishing srl è uno dei principali punti di riferimento per quanto riguarda i corsi professionali a distanza presenti in Italia. La scuola, che quest’anno ha festeggiato i 10 anni di attività, ha scelto di investire sul metodo FAD (Formazione A Distanza) per offrire a tutti i propri allievi corsi di qualità con la possibilità di studiare da casa.

Buongiorno Guido, ci racconti la storia della nascita di CEF in Italia e com’è cambiata la formazione negli anni
«Nei primi anni 2000 De Agostini Editore decide che è il momento di investire nella FAD con il desiderio di diventare il leader europeo di questo settore. Entra in CEAC, attiva in Spagna fin dagli anni '50, lancia in Francia il Centre Européen de Formation e nel 2007 nasce in Italia il Centro Europeo di Formazione che conosciamo. Nel corso degli anni CEF ha subito una notevole evoluzione. Alla nascita si trattava infatti di una formazione a distanza esclusivamente cartacea con tutti i limiti derivati da questa modalità di apprendimento.
Nel 2013, in seguito al MBO effettuato insieme al Gruppo Ebano, abbiamo progressivamente ampliato la nostra offerta didattica andando ad implementare la FAD con corsi pratici e una piattaforma di E-learning di ultima generazione accessibile da qualunque dispositivo connesso».

A suo parere, quali vantaggi offre la FAD rispetto ai tradizionali metodi di apprendimento?
«Il nostro metodo è ottimizzato per massimizzare l'efficienza e l'efficacia del processo di apprendimento. Le conoscenze teoriche vengono acquisite attraverso lo studio sui libri, che rimane il metodo di trasmissione più efficace. Le abilità pratiche invece vengono sviluppate attraverso lezioni dei nostri docenti altamente qualificati e sempre a disposizione dei nostri studenti. La piattaforma di E-learning è inoltre il canale ideale per veicolare tutti i nostri contenuti creando la giusta combinazione tra vecchi e nuovi mezzi di apprendimento».

Il numero di iscritti è in crescita? Può fornire dei dati aggiornati in merito?
«Il Centro Europeo di Formazione vive da diversi anni una periodo di crescita costante con un +20% di fatturato annuo e oltre 35.000 allievi in tutta Italia. Il segreto del successo, oltre che all'innovativo metodo di studio, è dovuto alla nostra offerta didattica. La proposta formativa spazia dall'ambito sanitario, a quello assistenziale, passando per la formazione culinaria fino ai corsi dedicati alla cura per gli animali. Sono in arrivo nuove proposte per corsi professionali di estetista, pasticceria e Design di interni. Ognuno dei nostri corsi garantisce alti standard qualitativi e costi notevolmente inferiori rispetto ai metodi classici di formazione».

Oltre alla teoria, CEF mette a disposizione dei propri allievi anche corsi pratici, ci introduca brevemente le Lezioni Stellate
«Le Lezioni Stellate sono la grande novità di quest'anno. Nascono principalmente dall'esigenza dei nostri studenti di mettersi alla prova e vedere all'opera i migliori professionisti del settore presenti in Italia. Il livello della proposta risulta notevolmente elevato grazie alla presenza dei grandi Chef Stellati che si mettono a disposizione degli studenti per trasmettere il loro sapere ed espandere le loro conoscenze. I corsi stanno riscuotendo davvero un grandissimo successo con la prima data del 9 ottobre che è andata sold-out in pochi giorni».

Come procedono i preparativi per la prossima Master Class? Sono previste novità rispetto agli anni scorsi?
«Le nostre Master Class sono delle esclusive lezioni riservate ai migliori allievi CHEFuoriclasse che più di tutti hanno saputo eccellere nel corso dell'anno accademico. Lo Chef Antonino Cannavacciuolo, terrà personalmente la lezione alla classe tra fine Novembre e inizio Dicembre. Tutti i dettagli sono ancora riservati, l'unica cosa che vi posso anticipare a tutti gli appassionati di cucina e ai fan dello Chef è che la lezione verrà trasmessa in streaming sui nostri canali».

Data la sua esperienza nel settore, come vede il futuro della vostra FAD?
«La FAD è un veicolo di apprendimento straordinario! In tutta Europa, questo strumento è stato legittimato possiede lo stesso valore dei corsi svolti in modo tradizionale. Purtroppo in Italia siamo ancora indietro, non è possibile neanche ottenere il diploma di estetista con questo metodo. Questa situazione penalizza molto gli studenti italiani rispetto a quelli degli altri Paesi, anche se molti degli studenti che escono dai nostri corsi trovano effettivamente un’occupazione legata al corso di studio. Quello che posso aggiungere è che noi di CEF continueremo a lavorare al fine di ottenere un riconoscimento anche a livello istituzionale».