15 dicembre 2019
Aggiornato 08:00
internet

WhatsApp dal 30 giugno smette di funzionare sui vecchi telefoni

I possessori di telefoni obsoleti come Windows Phone 7, Nokia s40, BlackBerry OS e BlackBerry 10 dovranno dire addio all'app di messaggistica e comprare un telefono nuovo per poter continuare a usare WhatsApp

WhatsApp dal 30 giugno smette di funzionare sui vecchi telefoni
WhatsApp dal 30 giugno smette di funzionare sui vecchi telefoni Shutterstock

ROMA - Dal 30 giugno i possessori di alcuni telefoni piuttosto obsoleti potranno dire addio a WhatsApp. Dopo i cellulari con sistema operativo Android 2.1 , 2.2 e iOS 6 dai quali il servizio di messaggistica era sparito a dicembre, ora tocca ai dispositivi che montano Symbian S60 e quelli che girano su Windows Phone 7, Nokia s40, BlackBerry OS e BlackBerry 10, fra i più recenti lanciato nel 2013 (modelli principali: Z10, Q10 e Q5).

WhatsApp sparisce dai vecchi cellulari
Una vera e propria rivoluzione nel consumo e fa sorridere pensare che quando l’app fu lanciata nel 2009 ben sette dispositivi su 10 erano proprio marchiati Nokia o BlackBerry. Questi telefoni, infatti, non offrono le caratteristiche idonee affinché i tecnici di WhatsApp possano apportare gli sviluppi necessari all’applicazione, come avviene, invece, su tutti gli altri dispositivi. Oggi i sistemi di Google, Apple e Microsoft (installati su meno del 25% dei dispositivi venduti sei anni fa) rappresentano il 99,5% del mercato.

Quali telefoni acquistare
Per i possessori di questi telefoni occorrerà passare almeno a una versione di Android successiva alla 2.3.3, a iOS7 di Apple o Windows Phone 8. O comprare un telefono nuovo. Che forse, in questi casi, è la soluzione migliore.