19 novembre 2019
Aggiornato 00:30
internet of thigs

GoBone, l'osso smart per far giocare il tuo cane

E’ sufficiente inserire all’interno dell’osso un po’ di cibo e posizionarlo sul pavimento: il dispositivo comincerà a muoversi attirando l’attenzione del cane che potrà giocarci per ben 8 ore di fila

TEXAS - Gli animali domestici sono i nostri veri compagni, gli amici che ci aspettano a casa quando torniamo da lavoro, che non ci chiedono nulla in cambio e per i quali siamo sempre bellissimi. Anche loro, tuttavia, soffrono di stress, specialmente quando sono lasciati a casa da soli per tante ore al giorno. Un problema, quello della solitudine, che ha voluto risolvere l’ingegnere Santiago Gutierrez, inventando il primo «osso intelligente» per il suo cane.

L’osso smart per far giocare il cane
Si chiama GoBone e consente al cane di muoversi anche quando è solo in casa. E’ sufficiente inserire all’interno dell’osso un po’ di cibo e posizionarlo sul pavimento: il dispositivo comincerà a muoversi attirando l’attenzione del cane che potrà giocarci per ben 8 ore di fila, la durata della batteria, nel tentativo di estrarre il succulento contenuto. L’osso intelligente può essere regolato in base all’età, al peso e alla razza, in modo di coinvolgerlo a lungo e con maggiore frequenza. Questo dispositivo fa parte dell’ecosistema dell’Internet of Things e può essere controllato tramite app e utilizzato per giocare insieme quando non si ha l’opportunità di poterlo fare davvero, perché si è lontani da casa. Le attività, inoltre, possono essere registrate e l’utente può condividere video e informazioni della vita del proprio animale domestico anche sui social network.

L'osso GoBone
L'osso GoBone (Credits photo courtesy of GoBone)

Sul mercato a dicembre 2016
In barba ai più diffidenti, GoBone è davvero sicuro e non dovrete preoccuparvi di lasciarlo nelle zampe del vostro animale domestico: è stato testato con oltre 100 cani per più di 1000 ore. I materiali di cui è composto sono stati approvati dalla Food and Drug Administration. Inoltre i diversi componenti esterni possono essere lavati in lavatrice e sostituiti nell’eventualità che vengano danneggiati. In’innovazione davvero geniale il cui sviluppo è durato per oltre due anni. Prima il prototipo realizzato insieme a un controller grazie alla stampa 3D, poi le parti elettroniche e il software. E poi la campagna di crowdfunding su Kickstarter dove sono stati raccolti più di 183mila dollari sui 60mila richiesti. Le spedizioni sono previste a dicembre 2016. Insomma, un bel regalo di Natale da fare ai propri amici a quattro zampe.