13 dicembre 2019
Aggiornato 11:01
è boom di domotica

Ecco la casa del futuro con il robot Zenbo di Asus

Il robot domestico è in grado di interagire attraverso comandi vocali e app con tutti gli elettrodomestici della nostra casa. Si stima che nel 2025 una famiglia su 10 abbia un robot domestico in casa

ROMA - In casa non dovremo fare più nulla, potremo starcene seduti sul divano davanti a un televisore che risponde ai nostri comandi, un robot che ci lava i pavimenti e uno che ci prepara la cena, ci parla e ci tiene compagnia se siamo soli. Forse non avremo neanche più bisogno di avere delle persone accanto. Sembra uno scenario futuristico, ma neppure così tanto. E i primi passi verso questa direzione li ha fatti Asus presentando al Computex di Taipei, Zenbo, un robot casalingo dal corpo sferico, mosso da due ruote e con un volto costituito da un display utile non solo per impartirgli ordini, ma anche per navigare su Internet.

Asus presenta il robot domestico Zenbo
Zenbo è, a tutti gli effetti, un centro di comando per tutti gli apparecchi elettronici che abbiamo all’interno della nostra casa. Questo significa che qualsiasi elettrodomestico connesso a una rete locale può essere gestito tramite Zenbo, che sia un forno, una lavatrice, una televisione, un campanello. Persino un rasaerba. Il robot è in grado di controllare l’abitazione anche quando in casa non c’è nessuno e, grazie alle due telecamere che possono essere controllate a distanza e in tempo reale, permette di avere una supervisione continua dell’abitazione. E’, inoltre, in grado di emettere un allarme in caso di tentativi di scasso.

Interconnessione con gli elettrodomestici di casa
Questo robot, evoluzione robotica di Amazon Echo, può sembrare apparentemente inutile se consideriamo che concretamente non fa nulla. Se proviamo a proiettarci nel futuro e a pensare a un ambiente casalingo completamente domotico, con forni, frigoriferi, lavatrici e tosaerba collegati a Internet, le funzioni di Zenbo diventano infinite e davvero incredibili. Zenbo, infatti, attraverso comandi vocali e applicazioni sarebbe capace di gestire tutte queste apparecchiature insieme, interagendo con qualsiasi elettrodomestico, intervenendo anche sulla cottura dei cibi.

Il robot Zenbo
Il robot Zenbo (Credits photo courtesy of Asus)

Nel 2025 una famiglia su 10 avrà un robot in casa
Un mercato fiorente quello della domotica che, solo negli ultimi anni, è cresciuto a livello esponenziale: pensate che solo gli aspirapolvere rappresentano il 10% della domanda complessiva in Italia, quella dei robot tagliaerba è addirittura 18 volte superiore a quella del 2010 e ha raggiunto il 16% delle vendite del settore. Il valore degli investimenti in robotica, solo nel 2015, si attesta a un miliardo e duecentomila dollari, 1,9 quello delle acquisizioni e 28,3 miliardi il valore raggiunto dal mercato mondiale. Una crescita costante destinata ad aumentare ulteriormente dato che sarà nei prossimi anni che il settore conoscerà un boom senza precedenti. Entro il 2020 il valore complessivo di mercato dei robot raggiungerà 151,7 miliardi di dollari, valore trainato appunto dai robot per uso privato. Nei prossimi due anni verranno venduti circa 35 milioni di robot personali in tutto il mondo. In cima alla lista quelli per uso domestico, seguiti dai dispositivi per l’intrattenimento, l’educazione e l’assistenza. La portata della cosiddetta "quarta" rivoluzione è già intuibile: tra 10 anni, almeno in America, una famiglia su dieci avrà un apparecchio robotico in casa.