17 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
come con i trattori

Il parroco «hi-tech» che benedice smartphone e tablet

La benedizione avviene in occasione della festa patronale in onore di San Biagio ed è stata promossa sulla pagina Facebook della chiesa insieme a un concorso dedicato alle buone notizie

CITTA’ DI CASTELLO - Smartphone e tablet benedetti come se fossero trattori. Robe da non crederci, eppure è ancora più sorprendente di come sembra perché se si pensa che a decidere per la benedizione dei nostri ormai fedeli compagni è stato proprio un sacerdote di Città di Castello, in provincia di Perugia. Un modo per rivisitare le tradizioni: soprattutto nei paesi di campagna ancora persiste, infatti, l’usanza di far benedire dai parroci i propri attrezzi e mezzi agricoli affinché potessero contribuire a un buon raccolto.

Il parroco che benedice gli smartphone
Per stare al passo coi tempi il sacerdote della Chiesa di San Biagio a Nuvole, nel comune di Città di Castello, ha deciso di benedire anche smartphone, tablet e altri oggetti tecnologici dei suoi fedeli. La benedizione avviene in occasione della festa patronale in onore di San Biagio ed è stata promossa sulla pagina Facebook della chiesa insieme a un concorso dedicato alle buone notizie. «Anche quest’anno - si legge sulla pagina del social network - viene data la benedizione alle persone che usano, per svago o per lavoro, tutti i nuovi mezzi di comunicazione come cellulari, computer, ecc. Così che, nella fede, possano essere preservati da eventuali danni che questi mezzi possano procurare. Vengono benedette anche queste nuove tecnologie, come si usava per i mezzi agricoli così che ‘sempre nella fede, possano essere strumenti di benessere alle persone e alle famiglie’».

Benedizione e non solo
Don Giorgio Mariotti, però, ha voluto fare di più oltre alla benedizione degli oggetti hi-tech. La parrocchia, infatti, ha invitato tutti i fedeli a trovare le più belle cinque news della settimana e a inviarle su WhatsApp al parroco per poter partecipare al concorso «Cellulari e buone notizie». Le prime tre classificate scelte da una giuria della parrocchia verranno premiate domenica 7 febbraio. Vincerà poi un super premio quella tra le altre che avrà ricevuto più ‘Mi Piace’ sulla pagina Facebook della parrocchia.