Economia | Trasporti

Ntv fa il botto: arriva Italo Evo, il treno ad alta velocità più moderno d'Europa

Saranno 17 in tutto, i primi 4 operativi dal 7 dicembre. Il nuovo treno realizzato da Alstom, è all'avanguardia in Europa, in termini di confort, sostenibilità e aerodinamicità

ROMA - Ntv potenzia la propria flotta con il nuovo treno Italo Evo, realizzato dalla Alstom nello stabilimento di Savigliano, in provincia di Cuneo. Il nuovo treno, presentato alla presenza dei vertici della compagnia e del ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda, è all'avanguardia in Europa, in termini di confort, sostenibilità e aerodinamicità. Saranno in tutto 17 gli Italo Evo e porteranno la flotta di Ntv a un totale di 42 treni. I primi 4 entreranno in servizio già dal 7 dicembre prossimo e, con il cambio orario del 10 dicembre, i collegamenti giornalieri complessivi di Ntv saliranno a 68 rispetto agli attuali 56, per divenire 90 durante il 2018.

Nuove rotte
Orgoglio è stato espresso dal presidente della compagnia, Luca Cordero di Montezemolo: "Questo treno è importante perché apre nuove rotte verso Venezia, verso Verona. L'anno prossimo la Milano-Venezia, poi andremo a Bolzano, andremo a trieste e soprattutto è un treno costruito tutto in Italia, nello stabilimento di Savigliano, in Piemonte, dove vi erano molti lavoratori in cassa integrazione".

"Una bellissima impresa imprenditoriale
Ma soprattutto è "la dimostrazione di una bellissima impresa imprenditoriale: è partito tutto da un foglio bianco, senza un euro di denaro pubblico, con un grande rischio da parte di tutti gli imprenditori. E oggi la soddisfazione d'essere la prima azienda in Europa, privata, di Alta velocità. E quindi è una bella cosa anche per l'Italia, che spesso, soprattutto in Europa, è sottovalutata per i suoi potenziali, per la capacità imprenditoriale, per la crescita». Nel 2018 entreranno in servizio altri 12 treni Italo Evo e l'ultimo nel 2019.