17 agosto 2018
Aggiornato 07:00

Pininfarina firma due auto per il Vietnam

Il marchio torinese svilupperà un Suv e una Sedan per VinFast, una nuova casa automobilistica vietnamita che si lancerà sul mercato locale dal 2019
Il rendering della Sedan che Pininfarina svilupperà per VinFast
Il rendering della Sedan che Pininfarina svilupperà per VinFast (Pininfarina)

TORINO – La casa automobilistica vietnamita VinFast Trading and Production Limited ha concluso un contratto con Pininfarina per lo sviluppo di due auto, un Suv e una berlina. I modelli che Pininfarina svilupperà sono i due progetti più votati dai consumatori vietnamiti nell’ambito del concorso «VinFast car vote contest» lanciato a ottobre 2017. Dopo aver svelato 20 proposte di design presentate da differenti case di design di fama mondiale, tra cui Pininfarina, VinFast ha chiesto ai clienti di votare quelle che ritenevano «in linea con le tendenze globali» e in sintonia con «la domanda e i gusti vietnamiti». Quasi 62 mila persone hanno espresso la propria preferenza. I modelli Sedan e Suv che hanno raccolto il maggior numero di voti sono stati i due che Pininfarina svilupperà. «Il coinvolgimento diretto di Pininfarina, uno dei marchi di design più prestigiosi al mondo, garantirà ai primi due modelli VinFast una bellezza moderna nel rispetto dell'identità vietnamita», ha affermato Quang Viet Nguyen, vicepresidente di Vingroup.

Dall'Oriente
VinFast è il primo marchio automotive del Paese ad avere l'ambizione di cambiare il panorama dell’auto in Vietnam. L'obiettivo è di produrre 500 mila veicoli nel Paese entro il 2025 e di lanciare la prima vettura nel settembre 2019. VinFast è parte di Vingroup, uno dei più grandi gruppi in Vietnam. La società prevede di produrre inizialmente tra i 100 mila e i 200 mila veicoli con marchio VinFast all'anno, tra cui berline cinque posti, Suv a sette posti e moto elettriche. VinFast ha già compiuto diversi passi per dimostrare che intende conquistare una posizione importante sul mercato automobilistico vietnamita, tra cui la nomina a direttore generale di James B. DeLuca, ex vicepresidente esecutivo di General Motors. DeLuca sarà incaricato della produzione e dello sviluppo dei segmenti Suv e berlina.