28 maggio 2020
Aggiornato 19:30
Noleggio lungo termine

Come funziona il noleggio lungo termine senza anticipo

Godere di tutti i vantaggi dell’uso di una nuova automobile per sé o per la propria famiglia, senza accollarsi i problemi e le preoccupazioni riguardanti il suo acquisto

Come funziona il noleggio lungo termine senza anticipo
Come funziona il noleggio lungo termine senza anticipo Shutterstock

Il noleggio auto a lungo termine, pratica in passato principalmente utilizzata da professionisti ed azienda ma che al giorno d’oggi, aprendosi anche al mercato privato sta riscontrando numeri di costante crescita, permette di godere di tutti i vantaggi dell’uso di una nuova automobile per sé o per la propria famiglia, senza accollarsi i problemi e le preoccupazioni riguardanti il suo acquisto.

La possibilità di noleggiare un’automobile a lungo termine, è percorribile grazie a un particolare contratto, mediante il quale una società di noleggio (proprietaria dell’auto) mette a disposizione del cliente, a fronte del pagamento di un canone mensile fisso e ben determinato, un’automobile in uso esclusivo per un periodo di tempo che va da una durata minima di 24 mesi, ad una massima che, nella maggior parte dei casi, è fissata a 5 anni; il tutto senza dover versare alcun anticipo all’atto della sottoscrizione del contratto.

Questo canone è comprensivo di tutti i costi e i servizi relativi all’auto come: bollo, assicurazione RCA e Kasko (cioè la copertura assicurativa anche dei danni autoindotti alla vettura), manutenzione ordinaria e straordinaria e l’assistenza stradale.

In base al profilo scelto dal cliente, il servizio può includere anche la possibilità di disporre una vettura sostitutiva nel caso in cui, l’auto noleggiata, necessiti di riparazioni.

Restano ovviamente escluse dal canone mensile le spese relative a carburante, pedaggi autostradali, multe e spese per parcheggio o ricovero dell’autovettura.

Per poter usufruire del servizio di noleggio lungo termine senza anticipo non serve un esborso iniziale di denaro e nemmeno la carta di credito (come di solito richiesto per il classico noleggio auto di breve durata), però sarà necessario dimostrare alla compagnia di noleggio di essere in grado di poter sostenere la spesa.

Per quanto riguarda le aziende basta presentare il bilancio annuale mentre, per i privati sarà sufficiente esibire la busta paga, in maniera tale da poter accertare che il reddito presentato sia congruo all’investimento richiesto per il noleggio.

La documentazione richiesta è solitamente la stessa necessaria per l’accensione di un normale finanziamento e cioè:

- CUD;
- ultime due buste paga (con contratto a tempo indeterminato);
- copia documento di identità e copia del codice fiscale;
- coordinate bancarie (IBAN);

Le società di noleggio, in questa fase, assistono il cliente nella scelta migliore del mezzo in base alle proprie esigenze e alla previsione della media di chilometri annui di percorrenza, in modo tale che si possa optare per l’automobile giusta o, addirittura, anche di furgoni e veicoli commerciali dato che, alcune compagnie offrono il servizio noleggio lungo termine anche per questa categoria di veicoli.

Si potrà scegliere tra una vasta gamma di auto in commercio dei diversi produttori: dalla citycar all’utilitaria, dalla berlina media fino all’auto di lusso, ognuna con diverse motorizzazioni tra le quali anche auto ibride, a metano, a gpl o elettriche, potendo optare anche tra vari livelli di allestimento.

Il canone mensile del noleggio è ovviamente variabile in base all’auto scelta e agli optional richiesti, ma generalmente si parte da poche centinaia di euro per una citycar o un’utilitaria, per poi salire man mano che si prendono in considerazione auto più grandi e più lussuose.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal