20 febbraio 2020
Aggiornato 23:00
Si deciderà domani il destino di Alitalia

Alitalia, Sacconi: «Il piano non cambia». CUB in sciopero, cancellati 40 voli

Sciopero di 4 ore del sindacato autonomo Cub. Matteoli: «Irresponsabile». Domani la giornata decisiva

Si deciderà domani il destino di Alitalia, quando governo e Cai incontreranno le nove sigle sindacali e chiederanno loro di firmare l'intesa per il salvataggi odella compagnia. «Firmeremo con chi ci sta, e sono tutti chiamati a rispondere» ha detto il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che ha ribadito che non c'è tempo per ulteriori trattative e ha aggiunto: «La struttura del piano, con il numero delle rotte e di aerei, non è modificabile».

E ci sono disagi oggi per chi vola. I lavoratori di Alitalia aderenti al sindacato autonomo Cub sciopereranno per 4 ore, e sono già stati cancellati 40 voli, la lista si può consultare sul sito della compagnia. Il sindacato contesta in particolare l'intesa sottoscritta da Cgil, Cisl, Uil e Ugl con la cordata italiana.

Critico il ministro delle Infrastrutture Matteoli secondo cui indire uno sciopero in questo momento «mostra soltanto un senso di irresponsabilità».

Intanto il commissario straordinario Fantozzi ribadisce: «Si tirerà avanti finché ci sono i soldi, verosimilmente per poco, poi si porteranno i libri in tribunale, perché non ci sono altri acquirenti».