16 ottobre 2021
Aggiornato 04:30
TLC: Agcom e Antitrust aprono indagine su sms e mms

Telefonia, Codacons: «Da 4 anni denunciamo l’eccessivo costo degli sms»

«In caso di comportamenti scorretti gli utenti devono essere rimborsati. In italia nel 2007 inviati 28,6 miliardi di sms»

«Finalmente! Erano 4 anni che a suon di esposti il Codacons denunciava alle due Autorità l’eccessivo costo di sms e mms in Italia rispetto agli altri paesi europei». Così il Presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, commenta la notizia dell’apertura di una indagine da parte dell’Antitrust e dell’Autorità per le comunicazioni sui servizi Sms, Mms e sui servizi in mobilità.

«Negli anni gli italiani hanno pagato per l’invio di ogni sms ben 5 centesimi in più rispetto agli utenti danesi – prosegue Rienzi – Appena conclusa l’indagine delle due autorità, se emergeranno violazioni o comportamenti scorretti da parte delle compagnie telefoniche operanti in Italia, partirà una maxi-class action del Codacons, finalizzata a far ottenere agli utenti la restituzione di quanto incassato in più dai gestori telefonici nel corso degli ultimi anni».

Considerato che solo nel 2007 in Italia sono stati inviati 28,6 miliardi di sms – conclude il Codacons – si potrebbe arrivare ad una richiesta risarcitoria miliardaria che finirebbe per mettere in ginocchio le compagnie telefoniche ritenute colpevoli di comportamenti lesivi degli interessi dei consumatori.