Bologna | Concerti

Eventi a Bologna, 7 cose da fare giovedì 15 febbraio

Musica, spettacolo, danza e cultura. Ecco cosa vi attende in città ed una piccola guida per non perdere gli appuntamenti migliori

Bologna, 7 cose da fare giovedì 15 febbraio
Bologna, 7 cose da fare giovedì 15 febbraio (ANSA)

BOLOGNA – Concerti, teatro, danza e molto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del giovedì bolognesi.

Musica live
Al Locomotiv Club, il live di Bianco. Dopo tre dischi, centinaia di concerti e gli ultimi due anni passati in giro per i palchi di tutta Italia con Niccolò Fabi, Bianco riprende i panni di cantautore e torna con il suo quarto album. «Qu4ttro», questo il titolo, uscirà venerdì 19 gennaio per Inri ed è, nelle parole del suo autore: «Un disco che parla di amicizia. Amicizia tra due uomini, tra uomo e donna, tra due amanti, tra una donna e un barbagianni, tra madre e figlia. Amicizia tra musicisti, tra strumenti musicali, tra cambiamento e tradizione. Parla di medici, di comici, di bestie innamorate, di autogol e di grandi camminate. Di fabbrica, di anni 90 e anche di canne e di imbarchi.» Registrato alSuperbudda Studiodi Torino e prodotto da Marco Benz Gentile, «Qu4ttro» è stato anticipato dal brano Felice, la mosca bianca del disco, un ritorno leggero e spensierato accompagnato da un lyric video su spot finlandesi anni Ottanta: una boccata d’aria fresca prima della rincorsa verso gli appuntamenti del 2018 dell’artista.

Concerti
Al Bravo Caffè, in concerto Tosca. «Si dice che in un momento di sbandamento etico e sociale, l’unica ancora di salvezza siano proprio le nostre radici. Così quando mi sento persa, e non vedo via d’uscita, sprofondo negli abissi delle 'tradizioni' e mi sento al sicuro, e appartenente a qualcosa di più grande e improvvisamente...sorrido!» Cantante e attrice eclettica, da sempre affascinata dalle musiche popolari del mondo, Tosca ha fatto sue quelle radici sonore che ogni cultura da lei approcciata ha saputo donarle. Rimettendo insieme tutti questi frammenti è nato un viaggio in acustico attorno alla Terra, tramite un mosaico musicale tanto variegato quanto armonioso. Uno spettacolo di suoni e parole che conduce l’artista e lo spettatore attraverso un percorso poetico ed emozionante, anche grazie al sapiente utilizzo di lingue molto lontane fra loro. Un «racconto in musica» che passa da un fado portoghese a una ninna nanna russa, da un canto sciamano, a un tradizionale dei matrimoni Yiddish, da una ballata zingara fino ad approdare alle nostre sponde popolari napoletane, romane e siciliane, inframmezzando il tutto con le parole di grandi poeti del mondo. Insieme a Tosca sul palco un quartetto di eccezionali musicisti. Info e prenotazioni: www.bravocaffe.it / info@bravocaffe.it Tel. 051266112 / 3335973089.

Ermal Meta a Bologna
Al Mondadori Bookshop, dalle 18, Ermal Meta incontra i fan. In occasione del della sua partecipazione al 68° Festival di Sanremo, il 9 febbraio è uscito il nuovo brano di Ermal Meta «Non Mi Avete Fatto Niente» in duetto con Fabrizio Moro. La canzone anticipa il nuovo album di inediti del cantautore intitolato Non Abbiamo Armi, diretto successore di Vietato Morire pubblicato a febbraio del 2017.

Spettacolo
All'Off Bologna, «Storie da Bar. Musiche, suoni e chiacchiericcio». Due poltrone, un artista, ottima musica, del buon vino, tante persone. Ospite della serata: Mirco Mariani Ingresso gratuito, sorriso obbligatorio! Mirco Mariani Nato a Bagno di Romagna 48 anni fa, Mirco Mariani vive oggi a Bologna (dove ha aperto il Labotron, uno studio dedicato al suo strumento feticcio, il mellotron) pur restando indissolubilmente legato alla Romagna, a partire dal suo ultimo lavoro di riscoperta e rivisitazione del liscio con il progetto Extraliscio. Diplomato in contrabbasso, negli anni novanta ha fondato i Mazapegul e i Daunbailò e poi suonato come batterista con Enrico Rava, Stefano Bollani, Paolo Fresu. Sempre dagli anni novanta collabora (e lo fa tuttora, anche nei tour) con Vinicio Capossela. Noto anche per i suoi Saluti da Saturno, da poco mandati in archivio, è in procinto di partire con la sua nuova band, Jorgensen.

Balletto
Ad aprire la stagione di danza 2018 del Teatro Comunale con Petruska un balletto di Stravinskij presentato in una nuova produzione del Tcbo, con la coreografia di Virgilio Sieni e la sua compagnia di ballo. Sul podio Fabrizio Ventura. 

Tango
Al Teatro Duse, El Tango. La Compagnia di Roberto Herrera dipinge un affresco che attraversa tutta la storia del tango, dall’epoca d’oro, anni ‘40 e ’50 del Novecento, fino ai giorni nostri. La colonna sonora di questo viaggio parte dai classici legati alle radici di questa danza e la rappresentazione è portata in scena da un corpo di ballo di otto elementi. La tessitura ritmica è affidata all’orchestra ‘Lo que vendra’ e alla superba voce di Marilì Machado, considerata ad oggi una delle maggiori interpreti del tango contemporaneo.

Comicità
Al Teatro Il Celebrazioni, Antonio Ornano con «Horny Crostatina Stand up vol.II». Horny è il soprannome di Antonio Ornano, un uomo adulto che ancora deve capire cosa si aspetta dalla vita. Horny è la cronaca spietata delle sue fragilità come marito e come padre. Un inno all'incompiutezza emotiva e sentimentale del maschio "adulto", un'ode all'imperfezione che in chiave comica vuole squarciare l'ipocrisia di una società che ci vorrebbe sempre infallibili e di successo. Ed è così che prenderanno voce molti pensieri intimi e alle volte inconfessabili.