28 giugno 2022
Aggiornato 01:00
Cultura

Anni Verdi festeggia i suoi primi 40 anni con una rassegna di cultura e spettacolo

Musica, arte ed editoria celebrano la storia di un associazione da sempre impegnata nella promozione dell'arte e dei talenti indipendenti

BIELLA - Era il 1978 quando Anni Verdi, l'associazione fondata dal giornalista e scrittore Giorgio Pezzana, vedeva la luce; e di luci in questi 40 anni se ne sono accese molte tra palcoscenici, progetti editoriali e discografici, libri e molto altro. Dal 27 aprile e fino alla fine del 2018 un ricco programma di eventi celebrerà questo significativo traguardo aprendo le porte anche ad altri due anniversari da festeggiare: il 12 ottobre la 20sima edizione del Biella Festival, evento nazionale dedicato ai talenti musicali emergenti e la decima edizione del progetto «Una finestra sul mondo» che porta in città, ospiti del Biella Festival, cantautori di respiro internazionale.

GLI APPUNTAMENTI – Prima di arrivare all'autunno il calendario di appuntamenti per i 40 anni di Anni Verdi è costellato di momenti importanti. Primo appuntamento, venerdì 27 aprile alle 17.30, la presentazione, presso la Biblioteca Civica di Biella della raccolta di poesie di Luigi Vaglio in lingua piemontese «'n pensè via prè l'aut»; seguirà il 14 giugno sempre per quanto riguarda il filone della promozione editoriale e sempre alla Biblioteca Civica, la presentazione del libro di Giorgio Pezzana «Quei fratelli del Segno dello Zodiaco» dedicato alla storica band biellese che tra gli anni '60 e '70 ebbero un grande successo in Italia e all'estero.

GLI SPETTACOLI – L'estate di Anni Verdi sarà all'insegna dello spettacolo. Grazie all'associazione culturale potremmo trascorrere due emozionanti serate all'insegna della musica e del teatro al Chiostro di San Sebastiano. Il 6 luglio appuntamento con la musica ed in particolare con il concerto di «Ninaì & the Red Cats» con la partecipazione straordinaria de «Il Segno dello Zodiaco» che per l'occasione racconteranno alcuni frammenti della loro storia e interpreteranno alcuni dei loro più grandi successi. Il 28 luglio spazio al teatro con un'edizione completamente rinnovata dello spettacolo di musica, suoni, immagini e parole «Nuovo Hotel '900» con l'attrice Manuela Tamietti e la musicista Simona Colonna.

MUSICA, VIDEO E ARTE – Dopo la pausa estiva e le celebrazioni dei 20 anni di Biella Festival, saranno le novità musicali e l'arte a caratterizzare lo sprint finale della rassegna di Anni Verdi. Più nel dettaglio, gli appuntamenti saranno il 13 ottobre al Biella Jazz Club con il Biella Festival Music Video, il concorso nazionale dedicato ai video musicali indipendenti e anticipazione delle trasformazioni che il Biella Festival subirà. I video più interessanti verranno diffusi anche dalla rivista «Un'altra Music@» edita da Anni Verdi. Chiudono la rassegna due appuntamenti artistici nel mese di novembre: la personale dell'artista Roberto Curoso intitolata «La vita è tutta un sax» ed in fine un appuntamento che esce dalla città per arrivare al Ricetto di Candelo con la personale dell'artista londinese Jannina Veit Teuten ed i suoi acquerelli.

STORIA E COLLABORAZIONE - «10-20-40 anni. Al di là della celebrazione del compleanno, quello di Anni Verdi è il racconto di un percorso di un'associazione che ha attraversato la vita cittadina – ricorda l'assessore alla cultura del Comune di Biella Teresa Barresi – Questo evento ci consentirà di raccontare un pezzo di storia della città attraverso l'arte». Dal canto suo il sindaco di Candelo Mariella Biollino dichiara: «E' un piacere che ci sia anche Candelo all'interno degli eventi della manifestazione e sottolineare di nuovo l'importanza di fare rete sul territorio e a conferma che il comune di Candelo sta diventando un polo culturale a 360 gradi per tutta la provincia».