30 novembre 2021
Aggiornato 06:00
Cronaca dal Biellese

Candelo: arrestato un pastore

Deteneva illegalmente tre fucili. Scoperto dai carabinieri

BIELLA - Un pastore 60enne di Candelo, incensurato, da venerdì scorso si trova rinchiuso nel carcere di Biella dopo che i carabinieri gli hanno trovato in casa tre fucili detenuti illegalmente. Della vicenda trapela pochissimo e nemmeno si capisce come mai i militari dell'Arma siano andati a copo sicuro nella cascina dell'uomo, che alleva un centinaio di capi di bestiame, tra ovini e bovini. Il suo difensore, l'avvocato Giorgio Triban, ha già annunciato che presenterà ricorso al Tribunale della libertà, al fine di ottenere per il cliente una misura cautelare meno afflittiva.