9 dicembre 2021
Aggiornato 09:00
Biella

Alessio Santi della polizia municipale nell’albo d’onore della città

Meriti sportivi ma anche un intervento sul ponte della tangenziale per salvare la vita a un uomo che stava tentando il suicidio: c’è una doppia motivazione

BIELLA - Meriti sportivi ma anche un intervento sul ponte della tangenziale per salvare la vita a un uomo che stava tentando il suicidio: c’è una doppia motivazione nell’iscrizione nell’albo d’onore della città di Alessio Santi, agente della polizia municipale di Biella. La cerimonia si è svolta martedì 31 ottobre durante il consiglio comunale, alla presenza dei familiari dell’agente e del vicecomandante Marcello Portogallo.
La carriera nella disciplina del powerlifting, il sollevamento pesi su panca, era una ragione sufficiente per far meritare a Santi il riconoscimento: negli ultimi anni ha collezionato titoli italiani, europei e mondiali e nella più recente rassegna continentale ha anche polverizzato il record su panca piana che resisteva da più di vent’anni.

IL SINDACO - «Nelle sue imprese atletiche - ha detto il sindaco Marco Cavicchioli nella motivazione del premio - è sempre andato orgoglioso della sua appartenenza al corpo di polizia municipale di Biella». Nei giorni scorsi un episodio ha visto Alessio Santi ancora protagonista: fuori servizio, chiamato dalla fidanzata, è riuscito a trattenere e far desistere un uomo dal proposito di togliersi la vita gettandosi dal ponte della tangenziale. «Un ulteriore frangente - ha aggiunto il sindaco - in cui ha dimostrato di saper prendere la decisione giusta al momento giusto».